Provenienza Emilia_Romagna ( Piacenza ) Italia

Pane fritto al latte? E che mai sarà! Una proposta di questo tipo potrebbe non entusiasmare, non attirare in modo particolare gli amanti di cucina, e nello specifico chi è abituato a vedere la cucina stessa come sinonimo di cose elaborate, ricercate, particolari.
Con tutte le meraviglie che siamo abituati a vedere su giornali, riviste, libri a tema, televisione, un ingrediente come il pane e per di più raffermo potrebbe lasciare indifferenti.
Io sono ancora tra quelle persone che amano anche e soprattutto i piatti semplici, che riscoprono e valorizzano gli ingredienti cosiddetti “poveri”, che cercano di trasformarli per poterli portare in tavola in veste nuova senza che nulla venga sprecato, perché nulla in cucina va sprecato.

Ed il pane raffermo è uno di questi. Con il pane non si fanno solo torte, questa è una preparazione che mi riporta indietro nel tempo, tra affetti e ricordi, è infatti molto simile a qualcosa che nonna e mamma mi preparavano quando ero piccola. Con tutte le cose buone e diverse che si fanno oggi, questa forse si è persa col tempo, ma se volete riciclare del pane ed avere un’insolita merenda dolce, provatela! E’ deliziosa e ci farà tornare un po’ tutti bambini. La possiamo ritrovare, più o meno così, nella raccolta di ricette tipiche italiane di Pellegrino Artusi.

Ecco come preparare un buon pane fritto.

pane fritto
Pane fritto al latte
Porzioni
2-3persone
Porzioni
2-3persone
pane fritto
Pane fritto al latte
Porzioni
2-3persone
Porzioni
2-3persone
Gli Ingredienti
Le Istruzioni
  1. Portare a bollore il latte in cui avrete aggiunto lo zucchero a velo, la vanillina ed il limone.
  2. Sbattere l'uovo in una ciotola, versare il latte zuccherato e lasciarvi dentro del pane per farlo ammorbidire. Attenzione a non farlo intenerire troppo.
  3. A questo punto si passa a friggere le fette di pane mettendo a scaldare l'olio. Quando sarà bollente inserire il pane e far dorare i due lati, girando spesso le fette.
  4. Utilizzando la carta da cucina togliete l'unto in eccesso e, solo prima di servire, cospargetele con zucchero vanigliato.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuta questa ricetta?

Vuoi ricevere le migliori ricette del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata