Provenienza Italia
Tempo
Costo
Difficoltà

In Toscana si fa’ un largo uso nelle ricette tradizionali del caratteristico pane toscano sciocco (insipido) che diventa parte fondamentale in molti piatti della cucina tipica basti pensare alla zuppa pisana, alla ribollita, al cacciucco e ai crostini con i fegatini . Il Pancotto e’ uno dei piatti tradizionali più poveri per eccellenza, una derivazione lusso se vogliamo del classico pane & acqua dei carcerati. Questa mia versione è una sorta di pane & acqua del Tirreno, utilizza il pane toscano abbinato ai frutti di mare e al brodo di pesce

Pancottino del pescatore
Pancottino del pescatore
Ingredienti

400 grammi di pane toscano raffermo tagliato a fette1kg e mezzo di frutti di mare misti del Tirreno (vongole lupino e arselle)½ litro di brodo di pesce ottenuto con scarti (teste e lisce)Odori (cipolla pomodoro sedano prezzemolo)AglioPrezzemoloOlio extravergine di oliva

Istruzioni

Preparare un brodo di pesce mettendo in acqua fredda gli scarti e gli odori tagliati a pezzi. Portare ad ebollizione e cuocere per una trentina di minuti .In una padella far aprire a fuoco vivo i frutti di mare (separatamente se di tipo diverso) con un poco di olio e un poco di acqua. Una volta aperti sgusciare i frutti di mare e filtrare il prezioso liquido.In un tegame soffriggere in pochissimo olio un po' di aglio in camicia e del prezzemolo tritato poi aggiungere il pane tagliato a piccoli pezzi, lasciando una fetta da parte. Una volta insaporito, togliete l'aglio, e bagnate mano a mano alternando il brodo di pesce al liquido di cottura dei frutti di mare fino a quando avete raggiunto la consistenza di una zuppetta semifluida. Solo all'ultimo aggiungete i frutti di mare sgusciati e il prezzemolo tritato . Servite il pancottino ben caldo con filo di olio extravergine di oliva a crudo e per una dare consistenza croccante cospargetelo con del pane arrostito all'aglio ottenuto semplicemente grattugiando grossolanamente la fetta di pane tenuta da parte fatta tostare in padella con pochissimo olio e aglio in camicia .

CONDIVIDI QUESTA RICETTA CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuta questa ricetta?

Vuoi ricevere le migliori ricette del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata