Provenienza Italia
Tempo
Costo
Difficoltà

Un pesce si definisce fresco quando è appena stato pescato e non ha subìto lavorazioni o trattamenti chimico-fisici per prolungarne la conservazione (eviscerazione a parte); ne deriva che, il pesce decongelato e non debitamente indicato come tale, se spacciato per fresco (al fine di distinguerlo da quello conservato), costituisce una potenziale frode commerciale. All’acquisto è importanbe che all’aspetto il pesce sia brillante, deve avere una certa rigidità, la pelle e lo squame
Deve essere umida, lucida, brillante e tesa, con squame molto aderenti e ricca di muco trasparente. L’occhio deve essere molto vivo, brillante, bombato, turgido e non incavato, ed infine le branchie devono essere ben chiuse, con le lamelle rosse o rosate, umide di muco trasparente.

dentice all'acqua pazza
Dentice all'acqua pazza
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 50minuti
Tempo di cottura
35minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 50minuti
Tempo di cottura
35minuti
dentice all'acqua pazza
Dentice all'acqua pazza
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 50minuti
Tempo di cottura
35minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 50minuti
Tempo di cottura
35minuti
Gli Ingredienti
Le Istruzioni
  1. Squamare e sventrare il dentice, eliminare le branchie e lavare la pancia per eliminare il sangue.
  2. Lavare e sbucciare il limone con il pela patate sapendo di utilizzare la buccia.
  3. Lavare il basilico.
  4. Lavare e tagliare in quattro parti i pomodorini e condire con poco olio, sale e basilico.
  5. Salare la pancia del Dentice quindi riempitela con il basilico.
  6. Ponete la buccia del limone al posto delle branchie.
  7. Portate il forno a 180°C, una volta arrivato a temperatura, cuocere il dentice per 35-40 minuti circa.
Note della ricetta

Per essere sicuri che il dentice sia cotto tirate delicatamente la spina sul dorso, risulterà cotto se riuscirete a sfilarla con molta facilità.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuta questa ricetta?

Vuoi ricevere le migliori ricette del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Angelo Madonna

Nato a Maddaloni (CE) vive a Montemutlo e lavora a Carmignano (PO). Per CIR food è responsabile di cucina. Il suo piatto preferito è “La crepinette di piccione” perché ama cucinare i secondi sia di carne che di pesce, che gli consentono di lavorare con tecnica (basse temperature, cotture sottovuoto) e perché decorare un secondo dà maggiori soddisfazioni. In cucina non possono mancare la passione e la creatività . "Il nostro lavoro è faticoso, ma la passione vince il peso dello stress. La creatività è importantissima, bisogna stare al passo con i tempi: mi viene continuamente richiesto di rivisitare piatti classici in chiave moderna." Il suo piatto di maggior successo: “crostini di Fegatini”. "Gli ingredienti fondamentali per questo piatto sono: i fegatini, il vin santo e la cipolla rossa; da questi ingredienti nacquero i Fagottini di fegatini con salsa al vin santo e vaniglia con composta di cipolle rosse e capperi di Pantelleria".

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata