Vegetable Orchestra in concerto

Suonare con le verdure? Per i Vegetable Orchestra è possibile!

Deborah Ascolese

Se vi dicessi che ortaggi e verdure possono diventare originali strumenti musicali, vi suonerebbe strano? Se la risposta è sì, allora dovrete ricredervi, perché il punto di forza dei Vegetable Orchestra è proprio questo: rendere la musica ancora più creativa e originale, utilizzando come strumenti proprio le verdure!

 

Vegetable Orchestra: la nuova frontiera della musica

I Vegetable Orchestra, anche conosciuti come The First Vienna Vegetable Orchestra, sono un gruppo musicale austriaco, fondato nel 1998 e composto da diversi artisti, quali musicisti, designer, scrittori e artisti visivi. Come anticipato, ciò che rende unici i Vegetable Orchestra è proprio l’idea di fare musica con gli elementi della natura: verdure e ortaggi, infatti, vengono incisi e assemblati secondo particolari tecniche che permettono l’amplificazione e la produzione del suono.

Vegetable Orchestra Strumenti

 
E le tipologie di strumenti musicali adottati e inventati dal gruppo sono davvero moltissime, tra questi è possibile trovare degli originali flauti dolci, realizzati con le carote; delle melanzane-nacchere; delle zucche percussioni e dei “cucumberphones”, ovvero degli strumenti a fiato ottenuti da zucchine, carote e peperoni.

L’espressività musicale senza precedenti di questo gruppo non permette di stabilire con definizione in quale categoria musicale possano rientrare i loro brani. Tuttavia, stando a quanto sostenuto dal collettivo stesso, le sonorità dei Vegetable Orchestra andrebbero dal free jazz, alla dub fino all’elettronica sperimentale.

A questo punto, non mi resta che darvi un piccolo assaggio dello stile del gruppo austriaco, così che possiate giudicare voi stessi.


So che ve lo state chiedendo: ma una volta finito il concerto, che fine fanno tutte quelle verdure? Niente paura, nulla verrà consumato invano o sprecato. Infatti, alla fine di ogni esibizione gli “strumenti musicali” vanno a comporre una gustosa zuppa che viene servita al pubblico. Insomma, senza dubbio assistere a un concerto dei Vegetable Orchestra vuol dire nutrire sia il corpo sia la mente!

Vi ho incuriosito? Allora vi consiglio di prenotare subito il vostro biglietto per la prossima esibizione dei Vegetable Orchestra! Potrete trovare maggiori informazioni sul loro sito.

Deborah Ascolese

Nata a Napoli vive e lavora a Bologna. Per "Il Giornale del Cibo" segue le rubriche Cibo & Cultura e Curiosità. Il suo piatto preferito sono gli spaghetti al pomodoro fresco perché le cose semplici sono spesso le migliori. A domanda cosa non può mancare in cucina, risponde "qualcuno che cucini per me".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi