ristoranti romantici a roma

4 indirizzi per una indimenticabile cena romantica a Roma

Giovanni Angelucci

Dove trascorrere a Roma una serata romantica insieme al proprio partner? Che sia San Valentino, o un giorno qualsiasi, se avete voglia di una cena a cuoricini la location è fondamentale. Una cosa è certa, nella città eterna non mancano viste mozzafiato o locali intimi in cui lasciare che i sensi si dilatino. Concedetevi una cena a lume di candela nelle capitale e, se non sapete da dove iniziare, noi vi forniamo le dritte giuste su quali insegne scegliere fra i ristoranti romantici di Roma.

Ma ricordate che a San Valentino non è difficile soltanto scegliere il luogo giusto, lo è soprattutto trovare un tavolo libero tra quelli più in voga, quindi prenotate con anticipo!

Per cui date un’occhiata alla nostra lista di posti dove trascorrere una serata indimenticabile: non avete che l’imbarazzo della scelta!

4 ristoranti romantici a Roma

Livello 1

ristorante livello 1

Fonte: ristorantelivello1.it/

In occasione di San Valentino, la squadra di questa insegna romana dedita alla cucina di pesce ha pensato ad una cena esclusiva dal nome Love Table Livello1.

Dietro i fornelli il cuoco Mirko Di Mattia, al format Emilia Branciani e Claudio Montingelli: in questo locale troverete la freschezza ittica a tavola, adiacente al locale infatti c’è tanto di pescheria, realizzata dai proprietari per la vendita al dettaglio del pesce proveniente dal mare laziale.

Cucina a vista che guarda la sala attraverso una grande vetrata da cui scorgere il lavoro della brigata. In particolare, sono due i tavoli scelti per la proposta Love Table che godono di una posizione privilegiata perchè situati proprio accanto alla parete di vetro: le prime due coppie che li prenoteranno per la festa degli innamorati potranno godere di un’esperienza esclusiva. Per loro chef Di Mattia ha ideato un percorso sensoriale a base di pesce ma non solo, le coppie saranno servite direttamente da lui e dalla sua squadra. Per una sera, gli innamorati si sentiranno dei clienti esclusivi e potranno vivere così una serata gusto-amorosa davvero unica.

Acquolina

pesci molluschi e crostacei Acquolina Roma

Foto di Alberto Blasetti

Si trova al The First Luxury Art Hotel, a due passi da Piazza del Popolo, ed è l’unico ristorante stellato capitolino a proporre una cucina a tutto pesce.

Approccio giovane e dinamico, ma senza ingessature, Acquolina presenta il suo menù Atto II, in cui gli habituè e gli ospiti del ristorante possono sperimentare e provare piatti storici come la “Ricciola Scottadito”, il famoso “Made in Italy – Pane e pomodoro” e lo “Spaghettone Ajo e Ojo”; fino ai “punti di vista” che svelano e interpretano la filosofia del giovane ed intraprendente chef Alessandro Narducci.

E poi l’atmosfera di arte e cultura è quella tipica del The First, l’hotel 5 stelle lusso dove potrete anche decidere di passare la notte, perchè no? Il menù di San Valentino è a base di pesce, ça va sans dire, e lungo i cinque corsi abbinati a diversi vini, delizia con polpo arrosto, cappellacci dal cuore liquido al “souté di vongole”, molluschi e crostacei alla sanbenedettese e… dolce della passione. In più, a disposizione anche l’Acquaroof, un esclusivo fish bar-rooftop al sesto piano con una vista mozzafiato sui tetti della città che stordisce per bellezza, perfetto per chi vuole intimità e coccole nel centro storico romano.

Aroma

ristorante aroma roma

Fonte: aromarestaurant.it/it/

Sulla spettacolare terrazza romana in cima al Palazzo Manfredi, si gode di una delle più suggestive vedute sul mondo, una vista ineguagliabile sulla Roma imperiale. Il Relais & Châteaux si trova a pochi metri dal Colosseo (su cui affaccia) e all’interno vive il ristorante stellato Aroma guidato dal 2010 da Giuseppe Di Iorio di origini romano-calabresi e dalla mano sensazionale. Qui troverete in menù i capisaldi della cucina romana che escono dalla regione percorrendo un più ampio itinerario mediterraneo, una vista privilegiata, come poche in città, che innalza il valore di questa tanto famosa insegna capitolina ma non solo, quando vi accomoderete a tavola sarete allietati dai tenui grigio e cipria che incorniciano la sala animata da luce soffusa, la cornice perfetta per una cena a due a base di alta cucina ed effusioni (moderate).

Per la romantica ricorrenza lo chef Di Iorio ha studiato un menu ad hoc interamente di pesce, che a sua detta contribuirà a rendere la serata indimenticabile. Si inizia con il connubio capasanta e ostrica calda e fredda, a seguire un polpo marinato alla rapa rossa con gel di mandorla e mayonnaise al nero di seppia, ma non vi sveliamo il resto per non rovinarvi la sorpresa, tanto siete in buone mani.

Aroma ha anche un bistrot con proposte più facili e a prezzi adatti per gli innamorati che preferiscono la formula più “leggera”. E non dimenticate che, volendo, potrete trascorrere una notte romantica nelle stanze di Palazzo Manfredi.

Casa Coppelle

ristorante coppelle

Fonte: Facebook.com/Casacoppelle/

Sontuosissimo ristorante nel quale il tempo sembra essersi fermato a qualche secolo fa.. Un salotto più che un ristorante, bello ed elegante, opera dell’architetto e interior designer francese Jacques Garcia, autore dell’Hôtel Costes di Parigi. La cucina spazia dai retaggi francesi alle ricette romane sui generis. così come il format in sé che permettere di rivivere in maniera pacata ed elegante i tempi andati, e lo fa nel cuore di Roma. Lo sbalzo identitario tornando sulla strada della città potrebbe destabilizzare ma non pensateci, a San Valentino varcate la porta di Casa Coppelle e accomodatevi ad uno dei tavoli tondi con candele, il vostro partner e nient’altro.

Per coloro che sono poco avvezzi al romanticismo o che preferiscono informalità e sostanza, sappiate che dal 15 febbraio ci sono sempre gli indirizzi dove andare a mangiare una bella e verace pizza tra le vie di Roma!

Giovanni Angelucci

Giornalista e gastronomo, collabora con numerose riviste e quotidiani che si occupano di cibo e viaggi tra le quali spiccano La Stampa, Dove e la Gazzetta dello Sport. I suoi piatti preferiti sono gli arrosticini (ma che siano di vera pecora abruzzese) e gli agnolotti del plin con sugo di carne arrosto. Dice che in tavola non può mai mancare il vino (preferibilmente Trebbiano Valentini o Barbaresco Sottimano).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *