Zuppa di fagioli di mamma bruna

tizi57
E' un ottimo piatto, tipico della campagna senese, forse un po' troppo invernale, data la presenza del cavolo nero ma è talmente buono anche senza il cavolo, che lo si può mangiare in ogni stagione.
Nessuna valutazione
Preparazione 3 h
Tempo totale 3 h
Portata Primi in brodo
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Tagliate a dadini il rigatino, sbriciolate la salsiccia e mettete tutto in una pentola di coccio insieme al battuto di cipolla, prezzemolo, sedano, carote e fate imbiondire in olio d'oliva extra vergine.
  • Unite i pomodori e fate restringere.
  • Incominciate ora l'inserimento delle verdure partendo da quelle più dure, il cavolo nero sfilettato ed il cavolo verza, facendoli cuocere lentamente. Se dovesse mancare liquido, aggiungete brodo vegetale.
  • Quando le verdure hanno raggiunto una buona cottura, mettete gli spinaci e la bietola tagliati a listarelle.
  • Portate anche queste verdure a buon punto di cottura quindi unite i borlotti passati con il loro brodo ed i cannellini interi sempre con il loro brodo. A questo punto se volete unite il peperoncino.
  • Fate sobbollire il tutto sino a quando tutte le verdure saranno cotte e la zuppa non risulti troppo liquida. Aggiustate di sale e togliete dal fuoco.
  • Tagliate a fette molto sottili il pane toscano raffermo, fatelo tostare nel forno e portatelo in tavola in una ciotola separato dalla zuppa. Gli ospiti a loro piacimento lo metteranno nel piatto e vi serviranno sopra la zuppa.

Note

Il giorno dopo la minestra avanzata e mischiata al pane, si fa ribollire lentamente girando sempre perché non si attacchi: in questo modo si avrà la classica ribollita fiorentina.