Pasticcio di porri alla barese (vegan)

morca
Ottimo da preparare in anticipo in occasione di buffet... (solo per gente poco schizzinosa)
Nessuna valutazione
Preparazione 1 h
Tempo totale 1 h
Portata Pane, pizze e focacce
Cucina Italia
Porzioni 12 persone

Ingredienti
  

Per la pasta

Per il ripieno

Istruzioni
 

  • Mondare i porri dalla parte sporca e coriacea, cercando di preservarne quanto più possibile. Dividerli in due per il lungo e tagliarli tutti, in quattro cinque spezzoni ciascuno.
  • In una pentola capiente, dal fondo spesso, versare i quattro cucchiai d'olio, subito dopo aggiungete i porri, salare e coprire, facendo cuocere a fiamma bassa, coperto, per circa venti minuti, fino a quando la verdura sia diventata completamente molle.
  • Unire i pomodorini lavati e tagliati a metà, le olive intere o spezzettate e continuare la cottura per altri cinque/dieci minuti.
  • Nel frattempo in una terrina capiente impastare la farina con l'olio, un pizzico di sale ed il vino, fino ad ottenere un impasto elastico, piuttosto compatto e sodo.
  • Dividere la pasta in due parti e con un matterello o con la macchina sfogliarla fino al raggiungimento di uno spessore di tre millimetri circa.
  • Riporre un primo strato in una teglia dal fondo unto facendola ben aderire alle pareti.
  • Quando sarà tiepida, riempire la pasta di verdura cotta, facendo attenzione a che non sia troppo liquida, (se è il caso aggiungete un po' di pangrattato). Ricoprite con il secondo strato di pasta sfogliata e chiudetene i lati aiutandovi con i rebbi di una forchetta.
  • Sempre con la forchetta, bucherellate la superficie del pasticcio e successivamente spennellatela di olio o di latte di soia. Se vi rimane della pasta potete stenderla e farne delle formelle (stelle, luna...) da mettere sopra.
  • Accendete il forno a 200 gradi e, quando a temperatura, infornate per 15 minuti.
  • Una volta cotto, tagliatelo a quadretti, sistematelo su un cabaret e servite.