pappardelle-con-i-funghi
Primi asciutti

Pappardelle con i funghi

David Bonucci
  • Difficoltà: 2
  • Costo: 2
  • Preparazione: 2
  • Dosi: 4

Le Pappardelle, tipica pasta all’uovo ormai diffusa in tutta Italia, sono la versione tosco-romagnola delle tagliatelle Emiliane. Infatti l’impasto è esattamente lo stesso, la stessa ricetta. Una cosa molto importante è dare l’aspetto “ruvido” alle pappardelle, quindi sarebbe meglio lavorare l’impasto con il tipico mattarello di legno e non usare la macchina della pasta per stenderla, poiché le rende molto lisce.
All’assaggio con il sugo di funghi porcini freschi, o in assenza possiamo usare anche i funghi porcini secchi per la preparazione della ricetta, noterete la piacevolezza della nota ruvida della pappardella.

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Preparate la pasta all'uovo: formate un cratere con la farina, mettere al centro le uova, un giro d'olio, un pizzico di sale e impastate fino ad ottenere una pallina elastica. Coprite con un canovaccio umido e lasciar riposare.
  2. Soffriggete l'aglio e la cipolla nell'olio extravergine di oliva, poi togliere l'aglio e aggiungere i funghi già puliti e lavati, tagliati pezzi.
  3. Sfumare con il vino bianco, dopo circa 10 minuti aggiungere i pomodori pelati schiacciati e lasciar ritirare.
  4. Terminata la cottura, spegnere e lasciar riposare.
  5. Stendere la sfoglia e tagliare le pappardelle.
  6. Lessate le pappardelle in acqua salata, scolatele e mettetele nella padella con i funghi, saltare bene in padella e aggiungere prezzemolo fresco prima di servire.
Print Recipe

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi