callaredda di agnello
Piatti unici

La callaredda di agnello

biancoluna
  • Difficoltà: 3
  • Costo: 2
  • Preparazione: 3
  • Dosi: 4

È una ricetta regionale, appartenente all’entroterra pugliese, che affonda le sue radici nel mondo contadino, quando si mangiava quello che le stagioni offrivano.
Infatti a primavera, nel tempo di Pasqua quando i campi sono ridondanti di erbe commestibili, gli ovili affollati di agnelli da offrire in sacrificio sulle tavole, i contadini dopo il pranzo di Pasqua, utilizzavano i pezzi di agnello meno pregiati e preparavano una zuppa a base di carne di agnello e verdure di campo, che lasciavano cuocere in una caldaia di dimensioni contenute sul fuoco del camino, da qui il nome callaredd, callaredda di agnello.

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Mettete la carne in una pentola che possa contenere poi anche le verdure, ricoprite di acqua, mettete sul fuoco e portate ad ebollizione togliendo la schiumetta che si forma.
  2. A metà cottura dell'agnello aggiungete le cipolle affettate sottilmente, e lasciate cuocere per circa 10 minuti.
  3. Aggiungete man mano le verdure secondo i tempi di cottura: prima il finocchietto, il peperoncino, le cicorie ecc... per ultimo il pecorino tagliato a pezzettini.
  4. Aggiustate di sale e terminate la cottura.
  5. Servite con pane abbrustolito e formaggio grattugiato.
Print Recipe

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi