catalana di paccheri

Catalana di paccheri

m@riotto
Questo piatto a base di Astice e Paccheri di Gragnano richiama nel titolo uno dei piatti “piu’ in voga” del momento che viene servito nei vari ristoranti sul mare della costa Tirrenica che va’ da Livorno a Pisa e Viareggio, cioe’ la “catalana di crostacei”. Praticamente una vassoiata di gamberi, scampi astici o aragoste serviti bolliti con delle verdurine miste crude tipo pinzimonio. Per richiamare il “gusto crudo e croccante” della catalana ho aggiunto alla fine oltre al prezzemolo l’erba cipollina tritata grossolanamente.
Nessuna valutazione
Preparazione 2 h
Tempo totale 2 h
Portata Primi asciutti
Cucina Italia
Porzioni 6 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • In una pentola capiente scottare per pochi minuti l’astice. Toglierlo e tagliare la coda con il guscio a piccoli anelli. Aprire con le apposite pinzette le chele e estrarne la preziosa polpa.
  • In una casseruola rosolare vivacemente i gusci delle chele e la testa dell’astice divisa a metà bagnando con l’acqua in cui è stato scottato, aggiungere gli odori a pezzi, un pomodoro tagliato a metà salare, pepare e portare ad ebollizione. Lasciare cuocere il brodetto di astice per più di mezz’ora.
  • In una larga padella con olio e aglio cuocere a fuoco vivace per pochi minuti la polpa di astice precedentemente tagliata e poi tenerla in caldo.
  • Nella padella soffriggere in olio e un poco di aglio i pomodori pelati e tagliati a cubetti. Versare mano a mano parte del brodetto facendo ridurre il tutto a fuoco intenso.
  • Lessare i paccheri in acqua bollente salata scolandoli molto al dente.
  • Completare la cottura della pasta direttamente nel brodetto nella padella, aggiungendo a pochi minuti dal termine la coda di astice e la polpa delle chele.
  • Aggiungere per ultimo il prezzemolo e l’erba cipollina tritata e un filo di olio extravergine di oliva a crudo.