Ricetta della Caprese

Caprese: storia di un piatto patriottico…

Deborah Ascolese

Semplice da realizzare, perfetta per ogni occasione, l’insalata caprese è tra i piatti principali che amiamo gustare durante l’estate. Ma, oltre a essere fresca e saporita, la Ricetta della Caprese nasconde anche un’origine davvero particolare: scopriamola insieme!

Come nacque la Ricetta della Caprese

L’insalata Caprese è un secondo piatto partenopeo che, come suggerisce il nome, ha le sue origini nella bellissima Isola di Capri. Sulla sua storia, così come accade per molti dei piatti tipici del nostro paese, esistono diversi miti e leggende. Ma la vicenda più accreditata sull’origine di questa deliziosa insalata, riporta la nascita del piatto durante il secondo dopoguerra.

Storia della Caprese
Molti sostengono che la Ricetta della Caprese debba la sua nascita a un muratore particolarmente patriottico, il quale amava racchiudere i colori del nostro tricolore all’interno di un panino: basilico, pomodoro e mozzarella andavano così a farcire una morbida pagnotta di pane da gustare durante la pausa pranzo.

Tuttavia esiste una prova storica antecedente a questo vicenda, che collocherebbe l’inizio della storia della Caprese intorno agli anni ‘20, quando la ricetta del piatto fece la sua comparsa nel menù dell’Hotel Quisisana di Capri.
Si dice, infatti, che la Caprese facesse parte di una cena futurista, organizzata per il fondatore di questo movimento storico-culturale, Filippo Tommaso Marinetti.

Al fine di stupire il poeta, che più di una volta si era scagliato contro la cucina tradizionale, si diede vita a questa particolare insalata che, oltre a rappresentare l’Italia nei colori e negli ingredienti,  si contrapponeva alla classica pasta che lo stesso Marinetti definiva “passatista di pesantezza”.

 

Panino Caprese

 

E non finisce qui: a quanto pare, secondo le cronache cittadine, la caprese fu anche la protagonista di una vicenda che coinvolse, addirittura, il Re Farouk, sovrano d’Egitto.
Nel 1951, il sovrano si recò in visita a Capri con la famiglia e in un pomeriggio assolato, dopo la richiesta di un pasto veloce che potesse placargli la fame, ebbe l’occasione di assaporare un fragrante panino farcito con pomodoro, mozzarella e basilico. Inutile dire che, anche un nobile palato come quello del re Farouk, rimase esatasiato dall’incontro di questi tre sapori tutti nostrani!

E voi, quali aneddoti conoscete sull’origine della Ricetta della Caprese? Lasciateci un commento!

 

Deborah Ascolese

Nata a Napoli vive e lavora a Bologna. Per "Il Giornale del Cibo" segue le rubriche Cibo & Cultura e Curiosità. Il suo piatto preferito sono gli spaghetti al pomodoro fresco perché le cose semplici sono spesso le migliori. A domanda cosa non può mancare in cucina, risponde "qualcuno che cucini per me".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *