L’educazione allo sviluppo passa per il gusto

Adriana Angelieri


martino ragusa mostra una vastedda

di Paola Armato.

Il 23, 24 e 25 novembre si è svolta a Palermo, nel Complesso Monumentale di Palazzo Steri, la Settimana di Educazione allo sviluppo 2012 promossa e patrocinata dalla Commissione Nazionale Italiana Unesco e organizzata da Korai. All’importante manifestazione ha partecipato anche la Compagnia del Cibo Sincero con un infopoint di presentazione della nostra associazione ai numerosi visitatori.

la vastedda della masseria ruvettu

Ma le attività della Compagnia non si sono limitate a questo. I bambini delle scuole elementari di Palermo hanno partecipato con grande entusiasmo ai laboratori didattici con degustazioni di pane e olio biologico curati da Antonio Barone, presidente della Compagnia Comunale del Cibo Sincero di Selinunte, e da Leonardo Catagnano della SOAT di Sciacca. Anche gli adulti hanno avuto l’occasione didegustare un prodotto d’eccellenza molto importante nel panorama della gastronomia siciliana: la “Vastedda del Belice Dop”. Quella offerta in degustazione era prodotta dalla Massaria Ruvettu, azienda socia della Compagnia del Cibo Sincero di Sambuca di Sicilia, che produce il delizioso formaggio con latte di pecore belicine -razza ovina autoctona siciliana- allevate dalla stessa azienda con filiera a cortissima a chilometro zero.

Presenti alla degustazione della vastedda, anche il presidente nazionale della Compagnia, Martino Ragusa, e Paola Armato, presidente della Compagnia Comunale di Sambuca di Sicilia. Per conoscere la vastedda del Belice, guarda la scheda presente nel sito.

 

Foto di Rosario Miceli

 

Siciliana trasferita a Bologna per i tortellini e per il lavoro. Per Il Giornale del Cibo revisiona e crea contenuti. Il suo piatto preferito può essere un qualunque risotto, purché sia fatto bene! In cucina non devono mancare: basilico e olio buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *