Il Rumore Dello Zucchero

silvia

di Silvia Salomoni. Che rumore fa lo zucchero? Martino e Patrizio hanno trascorso una giornata all’Istituto Chiossone di Genova dove hanno imparato dai ragazzi non vedenti e ipovedenti che frequentano il centro come fare a cucinare mettendo da parte il senso della vista e facendo affidamento sugli altri. Il modo più comune di muoversi ai fornelli appare quasi totalmente ‘vista-dipendente’: ci basiamo abitualmente sul colore dei prodotti, sulla doratura della cottura, sulla percezione di quando un recipiente è ormai pieno, sulle informazioni che possiamo leggere nelle confezioni… Per non parlare della fiducia che mettiamo in operazioni abitudinarie come tagliare, versare, impastare, tritare e cuocere. Al Chiossone Martino e Patrizio hanno scoperto tanti modi alternativi per fare tutto questo… ad occhi chiusi! E li hanno raccontati in un video dal titolo ‘Il rumore dello zucchero’ che da oggi potete vedere interamente sul canale YouTube del Giornale del Cibo. Il cortometraggio prodotto da CIR Food è stato proiettato in anteprima al Festival della Scienza di Genova lo scorso ottobre e siamo felici di annunciare che in questi giorni ha ricevuto anche una menzione speciale al Premio Cinema Academia Barilla! La giuria di questo importante premio dedicato alle ‘Storie di cucina’ e istituito 5 anni fa per diffondere la conoscenza e promuovere la cultura gastronomica italiana e regionale attraverso il cortometraggio cinematografico, ha ritenuto ‘Il rumore dello zucchero’ un contributo di alto livello qualitativo e l’ha pubblicato sul sito ufficiale dell’evento. I primi tre premi sono andati ai video ‘La variante sultano’ (documentario dentro la vita, il lavoro e la terra dello Chef Ciccio Sultano alla scoperta della Sicilia autentica), ‘Frittata’ e ‘Comporre in cucina e architettura’ che vi consigliamo di guardare sul sito academiabarilla.it. Nel video girato a Genova, Martino e Patrizio coinvolgono i ragazzi nella preparazione di un gran pranzo, cucinando un’elaborata ricetta francese molto ad effetto: la truite aux fines herbes. Si comincia con l’approvvigionamento delle materie prime, con Patrizio che coordina la pesca alla trota, per arrivare ai fornelli, con Martino capocuoco che insegna ai ragazzi come ottenere il perfetto trito di erbe e farcire il pesce. Ma Patrizio e Martino per primi imparano molto da questa esperienza, ad esempio ad ascoltare il suono delle dita nel pangrattato, che è diverso da quello del parmigiano e da quello dello zucchero… La cucina è una gioia della vita di cui si può beneficiare con poco sforzo e trovare soluzioni facilitatrici che superino la disabilità è di sicuro vantaggio per tutti! Questo il messaggio del video. Il Giornale del Cibo sta facendo un percorso verso la completa accessibilità informatica a fianco degli amici dell’Istituto Chiossone. Siamo a buon punto, in quasi tutte le aree del sito, infatti, sono state abbattute le barriere informatiche che ostacolavano la navigazione. è un percorso in cui crediamo molto, oggi ancora ampiamente inesplorato dalla stragrande maggioranza dei siti non-istituzionali, solo perchè non ci sono vincoli legali che obblighino a farlo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *