dove mangiare a capri

Ristoranti da provare a Capri: 4 proposte esclusive

Luca Sessa

Icona del lusso, meta di facoltosi turisti, ma naturalmente anche meraviglioso riferimento naturalistico e paesaggistico, Capri è da sempre nell’immaginario collettivo un posto esclusivo nel quale trascorrere qualche giorno di vacanza visitando la Grotta Azzurra, passeggiando nella storica piazzetta o visitando Anacapri, la parte più vera dell’isola.

mangiare a capri

Spesso si associa a questo posto il rischio di poter pagare in modo eccessivo un pasto, incappando in uno dei tanto temuti ristorantini turistici. Probabile che accada, come in ogni altro luogo rinomato, ma con i giusti consigli è possibile gustare piatti straordinari, scegliendo il tipo di locale più adatto alle proprie tasche. Ecco quattro riferimenti per poter vivere una vacanza fantastica.

Dove mangiare a Capri: 4 ristoranti che “devi” provare

Mammà

La vista mozzafiato, che consente di perdersi nell’intensità dell’azzurro del mare, e prima ancora la suggestiva passeggiata tra le vie del centro, addentrandosi in un tunnel e varcando la soglia della porticina che immette nell’elegantissimo ristorante. Il Mammà, locale ideato dal 2 stelle Michelin Gennaro Esposito e splendidamente guidato in cucina dallo chef Salvatore La Ragione, ha saputo immediatamente guadagnare una stella Michelin. Inaugurato nel 2013, nei locali dello storico ristorante da Gemma, si trova nel cuore del centro di Capri. Una cucina basata sulle straordinarie materie prime del luogo consente allo chef di potersi esprimere su livelli altissimi. Nessuna sovrastruttura nei piatti ma sapori riconoscibili immediatamente ed esaltanti per il palato. Tutto è curato nei minimi dettagli, dal cestino del pane alla selezione dei vini, passando per l’impeccabile servizio.

ristoranti capri

Monzù

Una terrazza dalla quale poter ammirare i Faraglioni e le barche che solcano le splendide acque dell’isola, l’inteso sapore dei prodotti che regala il mare, i delicati sapori dell’orto: tutto questo è il Monzù, splendido ristorante dell’Hotel Punta Tragara. Il panorama e la location sono semplicemente mozzafiato, ma  l’esperienza è naturalmente completata dalla cucina, fatta di piatti ricercati e raffinati, che si ispirano alla tradizione enogastronomica isolana e mediterranea. Una selezionata carta dei vini e la qualità dei dessert fanno di questo locale un vero e proprio riferimento dell’isola.

Il Riccio

Ancora una terrazza (altrimenti a cosa serve essere su un’isola?), questa volta quella de Il Riccio, ristorante che è anche il beach club del Capri Palace Hotel, albergo 5 stelle lusso. Sedie e tavoli di colore azzurro, una terrazza bianca, una cucina che si ispira alla tradizione mediterranea. Insalate e primi, ma naturalmente anche il pescato dell’isola, tra ricciole e spigole, il tutto completato da gustosissimi dolci, babà e pasticciotti. Il must? Gli spaghetti alla chitarra con i ricci di mare.

spaghetti ricci di mare capri

Zodiaco

Ristorante conosciuto per i piatti a base di pesce, lo Zodiaco è anche una pizzeria, famosa per lo “sfilatino”, una sorta di baguette preparata con l’impasto della pizza e farcita con prodotti locali. Situato nell’antico borgo marinaro di Marina Grande, allo Zodiaco i protagonisti sono i frutti di mare ed il pesce freschissimo. Qui è possibile provare anche i Ravioli Capresi, probabilmente la ricetta più famosa della gastronomia isolana. La particolarità di questo locale? La possibilità di poter ordinare la “cena a bordo” della propria barca.

Vi è già capitato di trascorrere qualche giorno di vacanza a Capri? Avete provato uno dei ristoranti che abbiamo proposto? O magari avete qualche altro posto dove mangiare a Capri da segnalarci?

Luca Sessa

Nato a Napoli, vive e lavora a Roma come food writer e food blogger. Nel 2011 ha aperto il Food Blog "Per un pugno di capperi" che, nato per essere una vetrina dei suoi piatti, è diventato un luogo di confronto tra appassionati. Il suo piatto preferito è la Torta caprese perché: "amo il cioccolato ed è da sempre la torta del mio compleanno. Dice che in cucina non possono mancare la pasta, una padella ampia e la passione. Ha collaborato con Dissapore, iFood, Excellence, Scatti di Gusto ed ora scrive per The Fork.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *