Sandwich cake decorata con pomodorini, cotto e zucchine

Come fare la sandwich cake, la deliziosa torta salata nordica

Monica Face
4

     

    Guardandola, potrebbe sembrare una torta, ma l’aspetto inganna: la sandwich cake è una sorta di tramezzino gigante. Questo piatto, originario dei paesi nordici, si ispira al termine “smörgåsbord“, una parola svedese che indica un buffet di piatti freddi, tipicamente servito in occasione di festività o eventi speciali. La preparazione prevede la sovrapposizione di diversi strati di pane con vari ripieni e include ingredienti come salmone affumicato, aringhe, gamberetti, caviale, uova e verdure. Il tutto viene poi ricoperto con maionese o formaggio cremoso per unire gli strati in un’unica “torta”. Vi state incuriosendo? E allora vediamo quali sono i trucchi e come preparare un perfetto sandwich cake.

    Sandwich cake: quali sono le occasioni per servirlo?

    Sandwich cake decorata con gamberetti, uova e zucchine

    Eva Kristin Almqvist/shutterstock

    Il sandwich cake si adatta con eleganza e versatilità a una varietà di contesti festivi, diventando protagonista nelle più svariate occasioni. Nelle feste di compleanno, ad esempio, viene spesso presentato come un’alternativa fresca e originale alla più classica delle torte dolci. 

    Grazie alla sua presenza, inoltre, diventa una scelta eccellente per i buffet nuziali o negli anniversari, dove l’eleganza e la cura dei dettagli assumono un ruolo centrale.

    Durante festività e celebrazioni nazionali, quali la festa della mamma, la Pasqua o i festeggiamenti del Midsummer (il solstizio d’estate), il sandwich cake diventa il fulcro di riunioni familiari e incontri con amici, ma si trova spesso anche agli eventi aziendali, dove la praticità nel servirlo lo rende ideale per menu pensati per workshop o incontri professionali. È anche facilmente trasportabile e proprio per questo è perfetto anche per picnic e raduni all’aperto

    Trucchi per fare un perfetto sandwich cake 

    Il segreto del successo del sandwich cake risiede nella sua incredibile capacità di adattarsi a diverse esigenze dietetiche e gusti personali. È possibile sperimentare con diversi tipi di pane e variare i ripieni secondo preferenze vegetariane, di pesce o di carne. Per garantire che mantenga la sua forma e il suo sapore ottimale dopo la preparazione, ci sono diversi trucchi e consigli che possono fare la differenza. 

    Scelta del pane 

    Optate per tipi di pane con una consistenza compatta e meno porosa, come quello per tramezzini o di segale, che possono assorbire i ripieni senza diventare troppo molli. Assicuratevi che sia fresco ma non troppo morbido, per evitare che si sfaldi durante la composizione. Qualora abbiate scelto le fette che si usano per fare i toast, rifinite i bordi tagliandoli prima della farcitura, per fare in modo che l’aspetto appaia proprio come quella di una torta.

    Strati ben bilanciati 

    Distribuite gli strati uniformemente, assicurandovi che ognuno sia compatto e non troppo spesso: questo aiuta a mantenere la struttura del sandwich cake quando viene tagliato. È importante anche spalmare uno strato sottile di maionese o crema di formaggio sui bordi del pane per creare una sorta di sigillo che trattiene gli ingredienti. Come abbiamo detto è possibile personalizzare in base ai propri gusti, scegliendo ripieni a base di pesce, affettati o verdure.

    Crema di copertura stabile

    Sandwich cake

    Happy_food_photo/shutterstock

    Utilizzate una crema di formaggio o una maionese di buona qualità per ricoprire l’esterno del cake. Assicuratevi che la crema sia abbastanza densa da mantenere la sua forma e allo stesso tempo spalmabile. Create dei ghirigori con la forchetta: darà movimento alle decorazioni finali. 

    Raffreddamento e riposo 

    Una volta assemblato, è fondamentale lasciare riposare il sandwich cake in frigorifero per almeno quattro ore, o meglio ancora, tutta la notte. Questo passaggio consente ai sapori di fondersi e al pane di assorbire l’umidità dei ripieni, migliorando la consistenza complessiva e facilitando il taglio in porzioni nette. Estraetelo dal frigorifero circa 30 minuti prima di servirlo per permettere ai sapori di esprimersi meglio.

    Decorazioni finali

    Aggiungete le decorazioni, come verdure tagliate finemente, erbe fresche, uova sode tritate o pomodorini, solo dopo che il cake ha avuto tempo di rassodarsi in frigorifero. Questo previene che le decorazioni si affloscino o che i loro colori sbiadiscano. Oltre alla scelta degli ingredienti, il bello di questa torta è che si può giocare con i colori dati dai vegetali: i pomodorini possono essere alternati a olive o a fettine di zucchine, cetrioli o a rametti di prezzemolo.

    Taglio preciso

    Sandwich cake, taglio fetta

    CL-Medien/shutterstock

    Per tagliare il sandwich cake, usate un coltello affilato con lama lunga, pulendolo con un panno umido tra un taglio e l’altro. Questo aiuta a ottenere fette pulite che mostrano gli strati senza sbriciolarsi. Inoltre, è consigliato fare delle fette sottili, simili a quelle di una torta tradizionale, garantendo così che ogni porzione contenga un equilibrato mix di ingredienti.

    La ricetta: come fare la sandwich cake

    Per fare questo sandwich cake vi proponiamo dei ripieni a base di salmone affumicato, tonno, gamberetti e uova sode con carciofini. Ovviamente si tratta di idee personalizzabili e, se ad esempio non amate il pesce, potete optare per dei ripieni a base di rughetta e bresaola, pomodoro e mozzarella o prosciutto e formaggio. In ugual modo potete scegliere verdure, come funghi o zucchine grigliate. Divertitevi a preparare il vostro sandwich cake come preferite.

    Porzione di sadwich cake

    Ingredienti per 8-10 persone

    per il sandwich cake:

    • 5 fette di pane per tramezzino lungo
    • 150 g di maionese
    • 100 g di formaggio cremoso tipo philadelphia

    per la farcia al salmone:

    • 150 g di salmone affumicato
    • mezzo limone
    • 40 g di burro
    • 2-3 foglie di lattuga

    per la farcia al tonno:

    • 220 g di tonno all’olio d’oliva ben sgocciolato
    • 1 pomodoro da insalata
    • 3 cucchiai di maionese
    • 1 cucchiaio di capperi sottosale
    • 1 limone (scorza)

    per la farcia ai gamberetti:

    • 100 g di gamberetti già lessati
    • 2 cucchiai di maionese
    • 1 cucchiaino di ketchup 
    • 1 cucchiaio di brandy
    • 2-3 foglie di lattuga
    • 1 limone (succo)

    per la farcia uova e carciofini:

    • 3 uova sode
    • 3-4 carciofini sott’olio ben sgocciolati
    • 2 cucchiai di maionese
    • 2-3 foglie di lattuga

    per la decorazione finale:

    • 3-4 fettine di uova sode
    • 1 cetriolo
    • 1 ravanello
    • 2-3 fettine di salmone affumicato
    • 1 cucchiaio di gamberetti già lessati

    Procedimento:

    1. Preparate sul piano di lavoro tutti gli ingredienti e procedete con la prima farcia: sistemate il salmone in una ciotola e spremete sopra il limone. Lasciatelo insaporire per una decina di minuti. Prendete un piatto da portata lungo e sistemate la prima fetta di pane. Spalmatela con un po’ di burro. Distribuite il salmone, l’insalata e coprite con la seconda fetta. Schiacciate leggermente con le mani, ma senza esagerare, solo per far aderire la fetta. 
    2. Procedere con la seconda farcia: mettete il tonno, ben sgocciolato, in una ciotola, con un cucchiaio di maionese e la scorza di limone e amalgamate fino a rendere tutto cremoso. Se preferite potete anche fare questo passaggio aiutandovi con un mixer. Mettete i capperi in acqua fredda e fate un paio di risciacqui. Spalmate la fetta di pane con un po’ di maionese, distribuite il tonno, aggiungete i capperi e, in ultimo, le fettine di pomodoro tagliate finissime. 
    3. Procedete con la terza farcia: in una ciotolina mettete 1 cucchiaio di maionese e il ketchup, aggiungete il brandy e mescolate tutto con un cucchiaino, fino a ottenere un salsa rosa. Aggiungete i gamberetti già lessati e sgocciolati, e mescolate. Spalmate le fette di pane con la restante maionese, poi unite i gamberetti conditi e completate con foglie di lattuga già lavate, asciugate e spezzettate. 
    4. Occupatevi ora della farcia con uova e carciofini: sgocciolate questi ultimi e tagliateli a metà o in quarti, a seconda della grandezza. Lessate le uova in acqua per 6 minuti, scolatele, fatele intiepidire e poi sbucciatele. Affettate le uova sode solo quando saranno fredde, in modo che non si sbriciolino. Distribuite la maionese sulla superficie, aggiungete qualche fettina di uovo e i carciofini. Completate con la lattuga spezzettata a mano. Sistemate infine l’ultima fetta. 
    5. È il momento della decorazione. Spalmate la superficie con il formaggio cremoso, compresi i bordi. Usando una forchetta fate delle onde, per creare un po’ di movimento. Mettete in frigo a riposare per almeno due ore
    6. Estraete dal frigo, sistemate le fettine di uova sode, qualche fettina di ravanello e dei gamberetti. Arrotolate il salmone affumicato per creare una sorta di rosa e sistematela al centro del sandwich cake. Aggiungete delle foglie di lattuga spezzettate intorno.
    7. Alternate gli ingredienti per decorare giocando con i colori. Sbucciate e affettate con una mandolina il cetriolo e distribuite le fettine sui bordi. Mettete nuovamente in frigo per almeno un’ora, poi, estraete 30 minuti prima di servire. Il sandwich cake si può tenere in frigo, coperto con pellicola, per un paio di giorni al massimo.  

    E voi, vi siete mai cimentati nella preparazione di questo bellissimo sandwich cake? 

     

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Lascia un commento