Caciocavallo Abruzzese

Adriana Angelieri

vitello di vacca podolica

di Mara Briganti.

L’ingrediente fondamentale di molti formaggi abruzzesi è il latte delle vacche podoliche, di ottima qualità per l’alto contenuto di grassi, proteine e vitamine. Il primo e forse il più conosciuto è il Caciocavallo, tradizionalmente prodotto da piccoli caseifici aziendali al confine con il Molise. Qui la filatura e la formatura sono eseguite a mano, in alcuni casi per la coagulazione del latte sono ancora utilizzati mastelli in legno che fungono anche da starter.
“Mettere le forme a cavallo” significa appendere le forme di questo formaggio a un bastone orizzontale per la stagionatura: così sistemato, il caciocavallo può stare dai tre mesi ai due anni, risultando con un sapore più dolce e pastoso se fresco, o intenso e piccante se stagionato.

Adriana Angelieri

Siciliana trasferita a Bologna per i tortellini e per il lavoro. Per Il Giornale del Cibo revisiona e crea contenuti. Il suo piatto preferito può essere un qualunque risotto, purché sia fatto bene! In cucina non devono mancare: basilico e olio buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *