asparago

Asparago

Redazione

di Martino Ragusa.

Gli asparagi sono presenti sul mercato da fine marzo fino a tutto giugno, il periodo migliore per raccogliere i germogli commestibili freschi. Quelli che si trovano sui banchi dei fruttivendoli al di fuori di questo periodo sono importati o coltivati in serra. I germogli degli asparagi che consumiamo in cucina sono chiamati scientificamente turioni e vanno raccolti appena spuntano dal terreno, quando sono ancora teneri e succulenti. I migliori hanno alla base un diametro maggiore di 8 mm e sono ben dritti. Evitate dunque di acquistarli, se sono ricurvi. Devono essere integri, senza ammaccature o rotture, e freschi: per essere sicuri di acquistare asparagi freschi, fate attenzione alle punte, che devono essere unite e dure.
Le varietà coltivate presenti sul mercato si distinguono in base al colore. Ci sono quelli bianchi (ad esempio il Bianco d’Olanda, il Bianco di Bassano o l’asparago di Cesena), quelli verdi (il Mary Washington californiano) e quelli violetti, di sapore più rustico (il Napoletano o l’Argenteuil). Gli asparagi però non si trovano solo al mercato: girando per i campi e i boschi in primavera, infatti, è possibile trovare e raccogliere le varietà spontanee della pianta, come l’asparago di campo, detto anche selvatico. Più sottile di quelli coltivati, ha un colore verde scuro e un sapore forte, tendente all’amarognolo. Anche l’asparago di bosco si può raccogliere in primavera nei boschi italiani, ma non va confuso con l’asparago selvatico. In Veneto gli asparagi di bosco fanno parte di quei germogli chiamati “bruscandoli”, con cui viene preparato un tipico risotto.

Proprietà nutrizionali per 100 g di prodotto:

  • Kcal: 24
  • proteine: 3 g
  • grassi: 0,1 g
  • carboidrati: 3 g
  • vitamine: A, B1, B2, C
  • sali minerali: calcio (24 mg su 100 g), ferro (1 mg su 100 g) e fosforo (65 mg su 100 g).

Virtù

Le loro radici vengono impiegate in farmacia per le loro proprietà diuretiche. Gli asparagi infatti aiutano ad alleggerire la circolazione e hanno anche proprietà utili per tenere sotto controllo la depressione ed evitare sbalzi d’umore. Sono indicati per chi soffre di ipertensione arteriosa e grazie al loro basso apporto calorico sono consigliati anche per chi è in sovrappeso.

La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi