Alimentazione bambini test #crescereatavola

Quanto è sana l’alimentazione di tuo figlio? Scoprilo con il nostro test

Angela Caporale
3 minuti

“Mio figlio mangia abbastanza verdura?” oppure “possiamo dargli quella merendina o lo stiamo viziando?” I genitori sanno bene come queste domande, e molte altre sulla sulla salute e sull’alimentazione dei bambini affollano la mente quando si siedono a tavola con la famiglia, soprattutto se consapevoli dei rischi che pediatri e specialisti denunciano, supportati dall’Organizzazione Mondiale della sanità che ha fatto riferimento all’obesità come la più grave epidemia del nuovo millennio.

Secondo i dati dell’osservatorio ministeriale “OKkio alla SALUTE”, il 21,3% dei bambini monitorati è in sovrappeso mentre il 9,3% risulta obeso. Una percentuale in lieve calo rispetto al passato, ma che non ci deve far abbassare la guardia. Infatti, come evidenziato in un’intervista con il pediatra Claudio Maffeis, le conseguenze di sovrappeso e obesità possono essere anche gravi e a lungo termine.

Meglio, dunque, occuparsi della qualità dell’alimentazione dei bambini sin da piccoli, assicurandosi che non manchi nessun componente fondamentale e che la dieta sia ricca di tutto ciò di cui c’è bisogno. Per dare alle mamme e ai papà che ci seguono la possibilità di capire se stanno andando nella direzione giusta, abbiamo chiesto alla dottoressa Francesca Evangelisti, biologa nutrizionista, di realizzare un test: rispondete alle domande e, in base al punteggio che otterrete, scoprite il profilo corrispondente alla dieta dei vostri figli, approfittando dei preziosi consigli della nutrizionista che vi indicherà cosa funziona e cosa potete ancora migliorare.

 

Più frutta e verdura, meno bibite gassate e cibi zuccherati

(MENO DI 10 RISPOSTE ESATTE SU 20)

L’alimentazione di tuo figlio non segue propriamente le regole di una nutrizione sana, bilanciata ed equilibrata.Variare l’alimentazione, distribuire correttamente i pasti (guai ad esempio a saltare la colazione!), ridurre le proteine e i grassi animali e aumentare il consumo di fibra sono le regole che dovrebbe seguire.
Bisognerebbe, inoltre, aumentare il consumo di frutta e verdure cercando di raggiungere le 5 porzioni al giorno, preferire cereali integrali a quelli raffinati e aumentare il consumo di pesce, che dovrebbe aggirarsi intorno alle 4- 5 volte a settimana. Meglio prediligere la carne bianca, come pollo e tacchino, e introdurre nella sua alimentazione anche proteine vegetali, offerte dai legumi, che mancano troppo spesso dalla tua tavola. Bere una maggiore quantità di acqua e limitare il consumo di bibite gassate e zuccherate è un’altra buona regola da seguire, così come utilizzare poco sale (c’è già molto sale negli alimenti che mangiamo!) e prediligere l’utilizzo di olio extravergine di oliva come condimento. Limitare i dolci e i cibi zuccherati è un altro importante cambiamento che devi apportare alla sua alimentazione. Ricorda che mangiare correttamente significa non solo ingrassare, ma vivere meglio, favorire uno stato di salute e contrastare l’invecchiamento dell’organismo.

Sulla strada giusta, ma attenzione alle “eccezioni”

(DA 10 A 15 RISPOSTE ESATTE SU 20)

Non tutte le abitudini alimentari di tuo figlio risultano corrette. La regolare alternanza fra cibi salutari e non, unitamente al fatto di non consumare sempre pasti bilanciati e frazionati regolarmente nell’arco della giornata, fa sì che non riesca a mettere completamente in pratica i principi di una alimentazione sana ed equilibrata. A lungo andare prevarranno gli effetti negativi di questo comportamento alimentare. Il consiglio è di cercare di far prevalere nella sua alimentazione quello che di buono stai facendo, aumentando il consumo di frutta e verdura, di cereali integrali, di pesce e di legumi. Pensare di compensare comportamenti alimentari scorretti con buone abitudini qua e là non evita il rischio di danneggiare, col tempo, l’organismo né tanto meno di limitare i “danni” per un eventuale aumento di peso. Ricordati che possiedi le conoscenze e gli strumenti giusti per farlo. Inizia da ora!

Continua così: tuo figlio mangia tutto ciò di cui ha bisogno

(DA 15 A 20 RISPOSTE ESATTE SU 20)

Complimenti, l’alimentazione di tuo figlio è corretta e bilanciata e basata sul consumo di cibi sani. Conosci l’importanza di consumare pasti regolari durante la giornata, abbinando in modo corretto gli alimenti e utilizzando ciò che di meglio ci offre la natura. Frutta, verdura, cereali integrali, legumi e pesce non mancano quasi mai dalla tua tavola, così come l’olio extravergine di oliva come condimento. Il consumo di piatti già pronti o di pasti fuori casa è soltanto occasionale e i dolci sono considerati uno sgarro che tuo figlio si concede soltanto alle occasioni speciali. Così facendo il suo organismo riceve tutto ciò di cui ha bisogno e nelle giuste proporzioni, garantendogli energia, forza, salute e una crescita corretta. Continua così!

Angela Caporale

Nata a Udine, vive e lavora a Bologna come giornalista freelance. Il suo piatto preferito è la pasta alla carbonara, perché le viene proprio bene in tutte le sue varianti. In cucina, per lei, non può mai mancare una compagnia ciarliera, un dolce da condividere e un buon bicchiere di vino bianco.

2 responses to “Quanto è sana l’alimentazione di tuo figlio? Scoprilo con il nostro test”

  1. Sabina says:

    Buongiorno, purtroppo da usando ha iniziato la prima elementare gli alimenti che assume sono perlopiu raffinati, a scuola non mangia ne frutta ne verdure, e purtroppo a volte niente, e in più il suo peso aumenta. Grazie

    • Redazione says:

      Buongiorno Sabina,
      ci dispiace per la tua esperienza; ti sei già rivolta al pediatra? Potrà consigliarti come migliorare l’alimentazione e tenere sotto controllo il peso di tuo figlio. Intanto, se può esserti utile, ti consigliamo di dare un’occhiata al nostro articolo su come convincere i bambini a mangiare frutta e verdura http://bit.ly/convincere-bambini-a-mangiare-verdura
      In bocca al lupo e a presto!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *