spiedini di pesce

Come cucinare gli spiedini di pesce: consigli e ricette

Monica Face
3

Indice

     

    Estate, voglia di mare. E non sono per le vacanze ma anche tra le pietanze da mettere a tavola. Con l’arrivo della bella stagione, infatti, non viene voglia anche voi di mangiare un bel piatto di pesce? Dopo avervi dato dei consigli per la perfetta cottura del pesce al forno, questa volta ho pensato di dedicare attenzione a una preparazione particolare: gli spiedini di mare. Spesso li trovate già pronti in pescheria, oppure molti li acquistano surgelati, ma, in realtà, non è poi così difficile prepararli anche in casa. Prima di vedere qualche ricetta sfiziosa, soffermiamoci su come cucinare gli spiedini di pesce alla perfezione, vedendo alcuni trucchi e le diverse metodologie di cottura.

    Spiedini di mare: 3 trucchi per prepararli alla perfezione

    spiedini pesce spada

    Ekaterina_Molchanova/shutterstock.com

    La giusta marinatura con un adeguato riposo in frigorifero, il taglio dei tranci in maniera corretta e l’abbinamento con le verdure contribuiranno a rendere perfetti i vostri spiedini.

    L’importanza della marinatura

    A prescindere dalla tipologia di cottura che sceglierete, un trucco fondamentale per la riuscita degli spiedini di mare è quello di fare una bella marinatura: preparate una mistura di olio, sale e limone e ungete il pesce prima di farlo riposare in frigorifero per almeno un’ora. Poi, scolate e procedete con la cottura scelta. Usate infine il sughetto per condire prima di servire: questo contribuirà a rendere la carne più tenera. 

    Spiedini misti

    Se invece di acquistarli già pronti preferite comprare diverse varietà di pesce per poi comporre gli spiedini a casa, avrete la possibilità di sbizzarrirvi nell’accostare ingredienti diversi come verdure o frutta, come nel caso degli spiedini di gamberi e ananas

    Il taglio 

    Nessuno vuole un pezzo di pesce mezzo crudo e un altro secco e stoppaccioso! Per evitare questo sgradevole inconveniente, se avete deciso di preparare spiedini con tranci di pesce spada, tonno o salmone, cercate di tagliare dei cubetti più o meno della stessa dimensione. Servirà a rendere la cottura omogenea. 

    Come cucinare gli spiedini di pesce: i diversi metodi di cottura 

    spiedini salmone

    oxyzay/shutterstock.com

    Seppie, totani, gamberi, calamari, mazzancolle, pesce spada e tonno sono tra le varietà che più si prestano a essere infilzate per realizzare degli spiedini. Ma non solo. Una valida alternativa è costituita anche da alici e triglie che, debitamente sistemate, possono essere cucinate allo spiedo. Per quanto riguarda le tipologie di cottura, poi, è possibile andare dalla…. padella alla brace, nel vero senso della parola. Ecco, dunque, tutte le possibili cotture per gli spiedini di mare.

    Alla brace

    Come ho già avuto modo di raccontarvi parlandovi di come fare la brace, questo è un modo di cottura che mi piace tantissimo. Così come per la carne e le verdure, anche il pesce arrostito assume un sapore ineguagliabile.

    Uno dei problemi di questa tipologia di cottura, però, è che il cibo tende ad attaccarsi alla griglia, sfaldandosi al momento in cui deve essere girato. Per ovviare a questo problema, un suggerimento è quello di usare una griglia a trame piccole, che deve essere unta: preparate una mistura di olio e limone e spennellatelo sulla griglia, prima di adagiarvi gli spiedini. Sarà più facile girarli.

    Alla griglia

    Se non avete a disposizione un giardino in cui accendere un braciere, non dovete demordere dal realizzare un buon piatto di spiedini di mare. La prima alternativa che ci viene in mente per sostituire la brace è quella di farli alla griglia. Scegliete una bistecchiera in pietra, accendetela e, quando avvicinando la mano avvertirete il calore, potrete sistemare il pesce. Anche in questo caso il suggerimento è quello di ungere leggermente la base per evitare che il cibo si possa attaccare. Sistemate il pesce in una teglia e conditelo con una mistura di olio e limone, poi ponetelo nuovamente in frigo. Dopo la marinatura, lasciatelo a temperatura ambiente per un quarto d’ora, infine procedete alla cottura.

    Al forno

    Sistemati in una placca rivestiti con carta da forno e spennellati con una marinata di limone e olio su tutti i lati, gli spiedini di mare possono essere cotti anche in forno in modalità statica a 180 °C per circa 20-25 minuti e, con ulteriori 5 minuti, attraverso la modalità grill. L’ideale per questa cottura, in questo caso, risultano il tonno e il pesce spada, tagliati in cubetti e alternati anche a verdura. Ottimi anche i calamari e le mazzancolle.

    In padella

    Seppioline, mazzancolle, gamberi e calamari ben si prestano anche per una cottura in padella. Potete cucinarli in maniera semplice, ma, se volete renderli ancora più gustosi, provate a impanarli con pangrattato, uno spicchio di aglio e un rametto di prezzemolo tritato: saranno sublimi!

    4 ricette per fare gli spiedini di pesce

    Nel primo caso, vi proponiamo dei tranci di salmone tagliati a cubetti e alternati alle zucchine cotti sulla brace. Quindi, delle mazzancolle marinate cucinate sulla griglia. Proseguiamo poi con gamberi, seppioline e polipetti, perfetti per una cottura in padella e, infine, con degli spiedini misti di pesce, alternati a cipolle rosse di tropea e zucchine, impanati e cotti in padella. 

    Spiedini di salmone e zucchine alla brace

    spiedini pesce

    Elena Shashkina/shutterstock.com

    Alternare il pesce con le verdure è sempre un’idea vincente. Volete una nota in più? Grigliate anche una fetta di pane e usatela per accompagnare questi spiedini di salmone e zucchine.

    Ingredienti per 4 persone

    • 4 fette di salmone
    • 3 zucchine
    • q.b. di sale 
    • q.b. di olio extravergine di oliva
    • q.b. di limone spremuto

    Procedimento

    1. Eliminate la pelle del salmone e tagliatelo a dadini, cercando di ottenere la stessa grandezza; quindi, sistemateli in una pirofila. In una ciotola, spremete il succo di un limone e unitevi un paio di cucchiai di olio. Mescolate e, con un pennellino, ungete il salmone lasciandolo, poi, marinare per un’ora in frigo
    2. Lavate e spuntate le zucchine, tagliatele a fettine e salatele. Lasciate riposare il salmone per almeno 15 minuti a temperatura ambiente; quindi, scolatelo dalla marinatura, preparate gli spiedini alternando pesce e verdura, ungete la griglia e posizionateli sopra. 
    3. Sistemate la griglia sul braciere e lasciate cuocere 3-4 minuti; a questo punto, girate e proseguite fino a cottura ultimata. Servite spennellando nuovamente con il sughetto della marinatura.

    Spiedini di mazzancolle alla griglia

    spiedini mazzancolle

    Manhattan001/shutterstock.com

    Anche in questo caso, la cottura è preceduta da una marinatura. Il pesce deve essere preparato privandolo del carapace, così che il condimento renda tenera la carne. 

    Ingredienti per 6 spiedini

    • 12 mazzancolle
    • un ciuffetto di prezzemolo
    • un limone
    • q.b. di olio extravergine d’oliva
    • q.b. di sale

    Procedimento

    1. Per prima cosa, pulite le mazzancolle privandole della testa e del carapace. Sistematele in una ciotola aggiungendo il succo di limone, olio e sale. Lavate e tritate finemente il prezzemolo e mescolatelo nella ciotola in modo che si distribuisca in maniera omogenea. Lasciate riposare in frigo per almeno un’ora
    2. Trascorso il tempo, estraete e lasciate a temperatura ambiente per almeno 15 minuti. Scolate le mazzancolle dalla marinatura, senza però buttarla, e infilatele negli spiedi. Scaldate la piastra fino a renderla rovente e adagiate gli spiedini facendoli cuocere 2-3 minuti per lato; quindi, verificate la cottura proseguendo, se occorre, di ancora un paio di minuti. 
    3. A cottura ultimata, adagiate su un piatto e conditeli con un po’ di marinata tenuta da parte. Servite caldi. 

    Spiedini misti di mare in padella

    spiedini pesce misti

    Mironov Vladimir/shutterstock.com

    La cosa bella degli spiedini fatti in casa è che si possono personalizzare con le tipologie di pesce che piacciono di più. In questo caso, molluschi come seppioline e polipetti sono alternati a gamberi e a un trancio di pesce spada. Ma voi potete prepararli con le varietà che preferite, tenendo sempre presente che dovrete cercare di tagliare il trancio in cubetti più o meno uguali per fare in modo che la cottura rimanga omogenea. 

    Ingredienti per 2 persone

    • 6 seppioline già pulite
    • 6 polipetti
    • 6 gamberi
    • 1 trancio di pesce spada
    • 2 spicchi di aglio 
    • q.b. di olio extravergine di oliva  
    • un rametto di rosmarino
    • q.b. di sale
    • un limone

    Procedimento

    1. Per prima cosa tagliate il pesce spada a cubetti, mettetelo in una pirofila e conditelo con poco sale, olio e limone. Private i gamberi della testa e del carapace, eliminate l’intestino con uno stuzzicadenti e aggiungeteli alla pirofila. Sciacquate le seppioline e i polipetti e metteteli assieme agli altri pesci. 
    2. Preparate una mistura di olio, limone, sale e versatene due o tre cucchiai sul pesce. Aggiungete anche qualche ago di rosmarino tritato e un paio di spicchi aglio, tagliati in lamelle. Mescolate e tenete in frigo per almeno un’ora
    3. Estraete e preparate gli spiedini alternando le diverse tipologie di pesce. 
    4. Versate un cucchiaio di olio in una padella antiaderente, fate scaldare e adagiatevi gli spiedini facendoli cuocere per 3-4 minuti per lato e girandoli a metà cottura. Sistemateli su un piatto e condite con il sughetto della marinatura. Servite caldi.

    Spiedini di pesce spada, salmone e verdure impanati al forno

    spiedini salmone verdure

    Ozgur Coskun/shutterstock.com

    In questo caso, le due diverse tipologie di pesce – il pesce spada e salmone – sono prima aromatizzati con una panatura allo zenzero, e poi infilzati con cipolle e zucchine, il tutto da cuocere in forno

    Ingredienti per 2 persone

    • 1 trancio di salmone 
    • 1 trancio di pesce spada 
    • 1 cipolla rossa 
    • 2 zucchine
    • 50 g di pangrattato
    • un ciuffetto di prezzemolo
    • q.b. di sale
    • 2 spicchi di aglio
    • 2 centimetri di radice di zenzero
    • q.b. di olio

    Procedimento

    1. In un piatto fondo mettete il pangrattato, il sale, gli spicchi di aglio, sbucciati e tagliati in lamelle, e il prezzemolo tritato finemente. Sbucciate lo zenzero e fatelo in fettine, aggiungetelo al pangrattato, mescolate e lasciate insaporire il tutto
    2. Nel frattempo, preparate il pesce: tagliate il salmone e il pesce spada a cubetti cercando di ottenere le stesse dimensioni per facilitarne la cottura
    3. Sbucciate e tagliate una cipolla in spicchi. Lavate e spuntate le zucchine e tagliatele a rondelle spesse. 
    4. Impanate il pesce spada e il salmone e iniziate a comporre lo spiedino, alternando le due tipologie di pesce con la cipolla e la zucchina. 
    5. Sistemate gli spiedini in una teglia foderata con carta da forno, sistemate gli spiedini, versate un filo d’olio e mettete a cuocere a 180 °C per circa 25 minuti. Proseguite la cottura di ulteriori 5 minuti con funzione grill in modo da creare una bella crosticina. Lasciate riposare un paio di minuti e serviteli caldi.

    Che cosa ne pensate di queste idee per realizzare degli spiedini di mare? Raccontateci come li preparate e che tipologia di cottura preferite.

     

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *