cucinare-il-salmone

Salmone Affumicato

Redazione

Non molto tempo fa il salmone era un prodotto di gran lusso, una delizia riservata a pochi ma con l’avvento della grande distribuzione questa tendenza è venuta meno e il salmone affumicato è uscito dai circuiti esclusivi delle cucine dei ricchi per deliziare i palati di tutti.

Il Salmone: le tipologie presenti sul mercato mondiale

Il salmone è un prodotto eccellente, un antipasto di successo sicuro, è un alimento sano privo di acidi grassi saturi ma ricco di acidi grassi polinsaturi, i famosi Omega-3, che prevengono le malattie cardiovascolari e aiutano a mantenere sano il sangue. Attualmente sul mercato mondiale prevalgono due tipi di salmone il Salmone Atlantico (Salmo Salar) e il Salmone del pacifico (Oncorhynchus Neka), con una grande prevalenza del primo; il migliore arriva dalla Scozia, grande esportatrice di salmone, seguono quello inglese, il norvegese e il danese. Anche Olanda, Canada e Stati Uniti esportano salmone, ma di qualità inferiore. L’eventuale scritta “Trolle” sulla confezione indica una specie di salmone del Pacifico di qualità nettamente inferiore al salmone atlantico.

Dove comprare il Salmone

Il salmone si acquista in pescheria “a taglio” da un pesce intero o in busta al supermercato. Nonostante la stragrande maggioranza di salmoni siano di allevamento non è raro trovare salmone selvaggio anche fra gli scaffali del supermercato, esso avrà l’indicazione esplicita sulla confezione e anche il prezzo farà notare la differenza della sua qualità.

Come riconoscere un buon Salmone

A parte il gusto, il suo merito principale è quello di essere un piatto già pronto, da scartare e portare a tavola per com’è, senza bisogno di alcuna preparazione.

Il salmone non sopporta l’invecchiamento: più è recente l’affumicatura e migliore è il prodotto. Il colore della carne deve essere rosa tendente al giallo, il colore troppo vivo, arancione o rosso, indica una scarsa qualità del prodotto. La superficie non deve essere troppo secca, ma non deve essere neanche troppo unta, le fette non devono trasudare olio.

Come cucinare il salmone: il condimento

Dato il suo gusto prelibato e il suo sapore inconfondibile molti preferiscono consumarlo con solo pane e nient’altro, neanche il burro. Eppure la nostra cultura gastronomica ha sperimentato diversi tipi di condimento, molto apprezzati: alcuni preferiscono assaporarlo con pane di segale e burro, altri con alcune gocce di limone, altri ancora con del pepe nero macinato fresco o anche dei cipollotti tritati da spargere sopra le fette.

Come accompagnare il Salmone

Qualunque sia il condimento preferito non dimenticate di servirlo accompagnato da qualcosa di adeguato, come ad esempio una ciotola di ravanelli freschi conditi alla francese, con sale, pepe e burro fuso. E poi ancora cetriolini sotto aceto, cipolline sott’olio, cuori di lattuga tritati e conditi con sale, olio e aceto.

Per gustare al meglio il salmone è molto indicato il pane di segale, tagliato a fette sottili, o quello bianco, a cassetta, affettato e tostato.

Come presentare il Salmone

Per una presentazione ottimale si possono disporre le fette su un piatto ovale bianco, per fare risaltare il colore rosa del pesce.

 

La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi