Sacro gra: recensione

ice2010

un uomo seduto davanti a una finestra

Anno 2013; regia di Gianfranco Rosi; genere: documentario.

TRAMA: Un film che ha da poco vinto il Leone D’Oro,rappresenta dei frammenti di vita urbana fatta dalle persone che abitano a ridosso al Grande Raccordo Anulare di Roma.Un film che almeno tutti i Romani e non solo dovrebbero vedere. Fatto di piccoli e grandi gesti buoni e cattivi, quotidiani fatti dalla gente normale.In realta’ e’ la rappresentazione dell’Italia di oggi con poco lavoro e la gente che si sbizzarisce per trovare lavoro e portare la cosidetta (alla romana) pagnotta a casa. Nel 2013 nonostante la guerra sia finita da tantissimi anni si respira la stessa aria del dopoguerra,come raccontano nonni e genitori, con le stesse problematiche.

SCENA: Il pescatore che pesca anguille sotto il Tevere e che si trova a tavola a parlare con la mamma che si sbuccia la mela.Lo stesso avviene mentre un anziano vicino alla finestra odora e morde anche lui una mela, quasi per verificare la bonta’ della stessa.

COMMENTO: Il film ha vinto il Leone d’Oro, pur essendo un film Documentario, racconta un periodo della nostra storia che stiamo vivendo nonostante la tecnologia avanzata.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi