troccoli

Troccoli

g.lagonigro
Si tratta di pasta fatta in casa; tipica della provincia di Foggia ricorda, per il suo formato, i pici toscani o i bigoli veneti. La differenza la fa il matterello che deve esser quello rigato stretto, non quello per le tagliatelle! Si può acquistare nelle fiere di artigianato o nei mercatini.
Nessuna valutazione
Preparazione 2 h
Tempo totale 2 h
Portata Primi asciutti
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Versate la semola su un tavoliere ed impastate aggiungendo acqua tiepida, fino ad ottenere un panetto morbido ed elastico che lascerete riposare, avvolto in un canovaccio.
  • Dividete il panetto in due parti; cospargete di farina il tavoliere e stendete la pasta fino ad arrivare allo spessore di un cm.
  • Coprite la pasta con abbondante farina (eviterete che si attacchi) e, con movimenti decisi, passate il matterello rigato. La pressione deve essere tale da ottenere i troccoli dopo la prima passata.
  • Staccherete i lunghi cilindri aiutandovi con le mani o, eventualmente, con un coltello. Procedete allo stesso modo con il resto della pasta.
  • I troccoli, dopo essere stati lessati in abbondante acqua salata, possono essere conditi con ragù di carne, di pesce o come meglio vi ispira la fantasia!