torrone-di-mandorle-turrone-de-mendula

Torrone di mandorle (turrone de mendula)

zuanne
La preparazione del Torrone di Mandorle era un tempo riservata alle donne di Tonara (paese della Barbaggia Belvi Mandrolisai, posto negli avamposti del Gennargentu alla quota da 850 a 1000 metri sul livello del mare) che "si facevano i muscoli" girando per ore e ore - minimo 4 - sino a che la massa di miele e albumi dentro il paiolo sul fuoco dolce diventasse bianca. Quando finalmente, versandone una punta di cucchiaino nell'acqua fredda, la massa restava intatta senza sciogliersi, venivano aggiunte le mandorle e preparato il torrone. Veniva poi venduto dagli uomini di famiglia, nei banchi dei mercati e delle sagre paesane. Oggi il lavoro lo fanno i macchinari moderni, e gli uomini non girano più i paesi con carretti trainati da un cavallo, usano moderni furgoni comodi e confortevoli, ma le merci non sono cambiate, sono i frutti di una economia di montagna: mandorle, nocciole, miele, ceci tostati, e torrone. Il torrone (a parte le confezioni regalo) è confezionato in pani da 10 kili, viene offerto di mandorle ch'è il più pregiato, di noci , di nocciole e di arachidi; quello di minor pregio volendo lo si può arricchire al posto della frutta secca con scaglie di cioccolato fondente o canditi. Viene tagliato nella pezzatura e peso richiesto con una specie di macete, sino a pochi anni fa lo si poteva avere oltre che per soldi, anche in cambio d'olio o cereali. Alcuni torronai completano l'assortimento con campanacci per le pecore, cucchiai e mestoli di legno, coltelli a serramanico, una volta artigianali. Se volete cimentarvi nella preparazione di questo dolce, dovrete disporre di quei paioli per la polenta, con il gira vivande elettrico, possibilmente in ghisa o alluminio pressofuso (il rame trasmette il calore troppo rapidamente e c'è il rischio di bruciare tutto). Penso che nessuno tenterà di farlo manualmente!
Nessuna valutazione
Preparazione 3 h
Tempo totale 3 h
Portata Dolci e Dessert
Cucina Italia
Porzioni 6 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Procuratevi un tegame dal fondo pesante, versatevi il miele e mescolatelo con il cucchiaio di legno, incorporandovi gli albumi a fuoco dolce. Mescolate delicatamente e con pazienza per almeno 4 ore. Per verificare la consistenza, versate un po' del composto in un bicchiere d'acqua fredda, se non si scioglie, vuol dire che il torrone è pronto.
  • Aggiungete quindi le mandorle, mescolate ancora con cura e amalgamate bene.
  • Foderate con l'ostia degli stampi regolari formando dei panetti, ricopriteli con le ostie di pasticceria e lasciateli raffreddare.

Note

Se incartato con carta alluminio, dura per moltissimo tempo.