spaghetti ubriachi
Primi asciutti

Spaghetti alla chitarra “ubriachi”

Piero Cantore

    Una ricetta particolare, diversa dal solito, dimostrando che il buon vino oltre a berlo, possiamo anche usarlo in gastronomia nella preparazione di piatti buoni e molto delicati.

    Per questa ricetta useremo un vino rosso calabrese prodotto da vitigno autoctono, il Magliocco, un vino rosso rubino intenso, elegante e morbido in bocca con un buon grado di acidità. I profumi di frutta matura e le note speziate tipiche del vitigno daranno un profumo particolare alla nostra ricetta.

    Abbinamento Enogastronomico: con questo piatto particolare, essendo stato preparato utilizzando il vino rosso, consigliamo con un vino frizzante rosato, le bollicine saranno utili a ripulire il nostro palato dai sapori netti ed intensi della pietanza; per coloro che non amano i vini frizzanti possiamo consigliare un vino rosato fermo.

    Adesso non ci resta che scoprire la ricetta degli spaghetti ubriachi, ovvero cotti nel vino e saltati con del ragù di salsiccia di suino nero con sopra delle “foglioline” di formaggio caprino.

    Voti: 0
    Valutazione: 0
    You:
    Rate this recipe!

    Ingredienti

    Istruzioni

    1. Prendiamo una padella antiaderente e mettiamo al suo interno un filo di olio e un pezzetto di aglio, facciamo rosolare per bene l'aglio e quando sarà dorato eliminiamolo.
    2. Aggiungiamo la salciccia fresca sprovvista del budello e tagliata a pezzetti e facciamola rosolare per circa 5 minuti. Successivamente aggiungiamo la passata di pomodoro e due mestoli di acqua e continuiamo la cottura per circa 20 minuti aggiustando con sale e pepe.
    3. Aggiungiamo la salciccia fresca sprovvista del budello e tagliata a pezzetti e facciamola rosolare per circa 5 minuti. Successivamente aggiungiamo la passata di pomodoro e due mestoli di acqua e continuiamo la cottura per circa 20 minuti aggiustando con sale e pepe.
    4. A questo punto mettiamo in una pentola capiente un litro di vino e portiamo ad ebollizione smorzando un po' l'acidità con mezzo cucchiaino di zucchero; caliamo i nostri spaghetti alla chitarra o dei tagliolini (importante è usare la pasta fresca poiché i tempi di cottura si accorciano la pasta prenderà il colore del vino).
    5. Arrivata a cottura scolatela, aggiungete la salciccia preparata in precedenza, fate saltare il tutto in padella per qualche minuto, se dovesse risultare un po' secca aggiungete un po' di acqua.
    6. Disponete gli spaghetti ubriachi nel piatto aggiungendo sopra del formaggio caprino tagliandolo in scaglie sottili e servite il tutto ben caldo.
    Print Recipe