ricetta-scacce
Pane, pizze e focacce

Scacce

peppe57
  • Difficoltà: 3
  • Costo: 2
  • Preparazione: 2
  • Dosi: 10

Guarda la fotoricetta delle ScacceNella cucina modicana, le focacce, (scacce in dialetto) occupano un posto di rilievo essendo forse uno dei piatti che maggiormente caratterizzano la tradizione culinaria locale. Nel passato meno recente l’economia modicana era principalmente di tipo agricolo pertanto i piatti che si rifanno alla cucina povera sono quelli che oggi vengono più apprezzati e gustati. Naturalmente come sempre avviene, il passare del tempo e il mutamento delle condizioni di vita unito alla fantasia – elemento indispensabile in cucina – ha moltiplicato i gusti di riferimento. Il forno poi, dovrebbe essere rigorosamente in pietra, ma a meno di non possedere una casa in campagna con annessa cucina rustica… va bene anche il forno a gas o quello elettrico. Molti sono i modi di preparazione e molti sono i condimenti con cui si possono fare le scacce. Senza avere la pretesa di dare ricette buone in assoluto, mi limito ad indicarne il linea di massima le modalità di preparazione ed a suggerirne le varietà più note. La pasta con cui realizzare le scacce viene preparata impastando farina di grano duro un pizzico di sale, un cucchiaio di olio d’oliva, acqua q.b. e lievito di birra (circa 12 grammi per 1 Kg di farina). Si tira poi la sfoglia, sul classico scaniaturi (la spianatoia) aiutandosi con l’ancor più classico lasagnaturi (il mattarello) finchè questa non sia diventata molto sottile. Attenzione: è importante che la sfoglia sia sottile perchè, altrimenti, il gusto dei vari condimenti utilizzati viene ad essere coperto dal sapore della pasta. Su questa sfoglia, poi, viene adagiato il condimento aiutandosi con un cucchiaio per renderlo uniforme. Il condimento viene cosparso con un filo di olio crudo e la pasta ripiegata più volte. Prima di mettere in forno, spennellare la superficie di ogni scaccia con un po’ d’olio d’oliva e bucherellarla con i rabbi di una forchetta per permettere la fuoriuscita del vapore che si forma durante la cottura che, mediamente, è di circa mezz’ora. Quanto alle varieta di condimento per le scacce, i più diffusi sono: pomodoro e formaggio: salsa di pomodoro abbastanza densa, possibilmente preparata con pomodori freschi, ed ottimo il caciocavallo stagionato grattugiato; pomodoro e cipolla: questo condimento in dialetto viene detto cipuddata (cipollata). Si tratta di cipolla tritata in modo grossolano e fatta leggermente appassire in padella, prima con un po’ d’olio e poi insieme alla salsa di pomodoro; pomodoro, melanzane e basilico: è la tipica scaccia da prepararsi in estate, quando le melanzane sono più saporite ed il basilico fresco. Alla preparazione di pomodoro e formaggio vengono aggiunte fette di melanzana fritte e foglie di basilico fresco spezzettate; prezzemolo e acciughe: si prepara un trito di prezzemolo e cipolla cui vengono aggiunti filetti d’acciuga dissalata e diliscata, pochissima salsa di pomodoro; prezzemolo, cipolla e pomodoro: è lo stesso battuto di prezzemolo e cipolla cui viene aggiunta poca salsa di pomodoro o dei pomodori spellati e schiacciati grossolanamente con la forchetta; ricotta e salsiccia: ricotta schiacciata con la forchetta (circa 300grammi) amalgamata con un uovo, pepe nero e un po’ di formaggio grattugiato che viene, poi, spalmata sulla sfoglia. Sulla ricotta si mettono sopra pezzetti di salsiccia privata del budello; ricotta e cipolla: la variante con cipolla prevede che quest’ultima venga amalgamata con la ricotta insieme agli altri ingredienti e quindi spalmata sulla sfoglia; ricotta, cipolla e prezzemolo allo stesso ripieno della scaccia con ricotta e cipolla viene aggiunta una buona manciata di prezzemolo tritato; ricotta, salsiccia e cipolla: è lo stesso condimento della scaccia di ricotta e salsiccia cui viene aggiunta cipolla tritata leggermente appassita in padella con la sua stessa acqua di vegetazione. A tutto quanto sopra ognuno potrà aggiungere tutto quello che il gusto e la fantasia gli suggeriscono. Ad esempio – di recente – si sono affermate scacce con ricotta e spinaci, un po’ come il ripieno dei ravioli. A me non resta che augurarvi … buon appetito.

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Sulla spianatoia fare la fontana con la farina. Impastare aggiungendo acqua secondo il bisogno, il succo di mezzo limone e il vino, quindi lavorare la pasta fino a quando risulta ben liscia elastica e di giusta morbidezza.
  2. Allargare e bucherellare la pasta con le dita e versarvi sopra dell'olio d'oliva e continuare a lavorarla fino al completo assorbimento dell'olio. Lasciarla riposare pochi minuti, quindi tirare una sfoglia rotonda sottile aiutandosi se occorre con un po' di farina.
  3. Versare sulla sfoglia il condimento e spargerlo lasciando tutto intorno un margine di un cm circa, condire ancora con olio crudo.
  4. La scaccia si chiude avvolgendo da due parti la sfoglia condita, la larghezza della scaccia deve essere di 7-8 cm. circa, giunti al centro della sfoglia le due parti dovranno esser chiuse a libro.Chiudere la pasta dai due lati aperti con un bordino.
  5. Spennellare la superficie della scaccia con olio d'oliva o con uovo sbattuto. Sistemare la focaccia su una teglia già unta (o foderata di carta forno) ed infornare a temperatura di pane, cioè in forno ben caldo a circa 200° C.
  6. Sfornare quando la pasta avrà assunto un bel colore dorato.
Print Recipe

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi