risotto canocchie

Risotto con le canocchie

gallonero
Le canocchie, come tutti sapranno è meglio consumarle nei mesi che vanno da Settembre ad Aprile. Infatti in questi mesi si presentano con i gusci pieni di sugosa e squisita polpa. Oltretutto in questo periodo se ne pescano moltissime ed hanno un prezzo più che abbordabile.
4.50 da 2 voti
Preparazione 2 h
Tempo totale 2 h
Portata Riso e risotti
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • In un ampio tegame, dopo averle ben lavate, ponete le canocchie con poco olio e fatele rosolare finché non saranno diventate di un bel rosa chiaro. Toglietele dall'olio ed attendete che si raffreddino.
  • Appena maneggiabili, sgusciatele conservando la polpa in un piatto.
  • I gusci invece li metterete in una pentolina, dove dovrete pestarli sommariamente con un batticarne, badando soprattutto a rompere le teste e le chele. Aggiungeteci quindi acqua in buona quantità e fate bollire piano per almeno un'ora.
  • Tritate adesso la cipolla e mettetela nel tegame dove avevate rosolato le canocchie, fatela appassire, quindi aggiungeteci il riso e fatelo tostare. Portatelo a cottura aggiungendo un mestolo alla volta il brodo ottenuto da gusci e teste.
  • Quando il riso è quasi cotto aggiustate di sale e, mischiateci dentro la polpa delle canocchie eventualmente spezzate grossolanamente.
  • Quando si spegne il fuoco aggiungete e mischiate velocemente un cucchiaio o due di trito di aglio e prezzemolo.
  • Servite caldo.