ravioli-di-pecorino-e-trippa-alla-romana

Ravioli di pecorino e trippa alla romana

Ullix
Connubio quanto mai rustico tra i delicati ravioli e il sapore della trippa che, in questo caso, vi assicuro, si coniugano in maniera eccellente, forse anche per chi non è amante della trippa.
Nessuna valutazione
Preparazione 2 h
Tempo totale 2 h
Portata Primi asciutti
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Per la pasta

Per il ripieno

Per il ragù di trippa

Per la guarnizione

Istruzioni
 

  • Mescolate i due tipi di farina e formate una fontana, mettendo al centro tre uova con il sale. Amalgamate gli ingredienti lavorando il composto con le mani fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Formate un panetto, lasciate riposare coperto in luogo fresco per almeno un'ora.
  • Nel frattempo preparate il ragù tritando la cipolla, la carota ed il sedano al coltello, soffriggete tutte le verdure in un tegame con un giro d'olio e un pizzico di sale.
  • Lasciate imbiondire per qualche minuto, quindi unitevi la trippa tagliata a julienne. Mescolate a fuoco vivace, sfumate con il vino rosso e portate lentamente a cottura abbassando il fuoco.
  • Per il ripieno preparate un roux sciogliendo in una casseruola il burro e aggiungendo la farina, mescolate per amalgamare bene gli ingredienti e unitevi il latte bollente a filo, il pecorino grattugiato e, sempre girando, lasciate sobbollire fino ad ottenere una consistenza corposa.
  • Tirate la pasta fino ad ottenere una sfoglia sottile e tagliatela a strisce della larghezza di circa otto centimetri.
  • Riempite un sac à poche con il ripieno (ma potete anche usare due cucchiai) e distribuitelo in tanti piccoli mucchietti sulla sfoglia.
  • Spennellate i bordi della pasta con l'uovo rimasto, sbattuto, e chiudetela a portafoglio, quindi premete bene intorno al ripieno facendo fuoriuscire l'aria e ottenendo i ravioli con un coppapasta.
  • Cuoceteli in abbondante acqua salata per 2 - 3 minuti e scolateli con delicatezza.
  • Suddividete i ravioli di pecorino al centro di quattro piatti condendoli con la salsa di trippa.
  • Decorate i piatti con foglioline di menta e una spolveratina di pecorino.