Involtini di coniglio al pepe rosa

smarescaserra
Ottimo antipasto, semplice da preparare, stimola il palato se accompagnato da un vino rosso di spessore, come un Amarone, e predispone ad un pranzo elaborato e raffinato dove prevalgano la collina e il bosco.
Nessuna valutazione
Preparazione 2 h
Tempo totale 2 h
Portata Antipasti
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Disossare i due conigli nella parte della spalla e petto ottenendo due fette di carne per coniglio, tagliate a libro e poi arrotolate ad involtino e fermate con uno stuzzicadenti.
  • Porre quattro cucchiai d'olio in una padella antiaderente con l'aggiunta di una noce di burro (15 gr. a persona) e lasciare riscaldare.
  • Porre un grosso spicchio di aglio incamiciato, leggermente schiacciato ad insaporire a fuoco medio-basso.
  • Poggiare in padella i quattro involtini di coniglio e imbiondire da ogni lato.
  • Estratto l'aglio, spruzzare con vino bianco (poco per volta) e far sfumare almeno 10 volte.
  • Mettere poi il pepe rosa avendo cura di averlo lasciato per un quarto d'ora in acqua calda a scaricare in parte la salamoia. Quindi estrarre gli involtini e riporli in un piatto.
  • Introdurre lo scalogno tagliuzzato finemente e deprivato degli strati superficiali più duri. Aggiungere acqua (circa un bicchiere) e sale (poco) e lasciare cuocere finché lo scalogno non sarà morbido a fuoco dolce.
  • Rimettere gli involtini (liberati dallo stuzzicadenti) nel fondo ottenuto e lasciare insaporire e sgaloppare.
  • Porli in un piatto, irrorarli con la parte liquida, guarnirli con due belle foglie di salvia fresca, e decorare col pepe e lo scalogno. La temperatura migliore per gustarne il sapore è una temperatura tiepida.