pasta sfoglia senza lattosio

Come fare la pasta sfoglia senza lattosio

Luca Sessa

Per molto tempo ho sfogliato libri, manuali e ricettari pensando “come mi piacerebbe preparare la pasta sfoglia”, ma ho sempre desistito, spaventato da quella che mi sembrava un’impresa titanica, soprattutto per quel che riguardava tempi di attesa e pazienza. Poi un giorno è arrivata l’occasione per rompere il ghiaccio: un corso con Luca Montersino. Gli ingredienti, la tecnica, le attese, il fantastico risultato finale. Preparare a casa la pasta sfoglia vi permetterà di scoprire l’enorme differenza rispetto ai prodotti finiti che trovate in commercio. Naturalmente, molto dipende dalla qualità delle materie prime utilizzate e dalla vostra manualità, ma in generale il risultato è sempre di ottimo livello.

In un’epoca contraddistinta però da intolleranze, allergie e, permettetemi, fobie, sempre più spesso i lettori mi chiedono ricette “senza”, per consentire anche a chi purtroppo non può mangiare alcuni alimenti, di poter preparare in totale sicurezza i grandi classici della cucina. Tra questi, oggi vi propongo la ricetta della pasta sfoglia senza lattosio.

Pasta sfoglia senza lattosio: la ricetta per farla in casa

pasta sfoglia senza lattosio

La pasta sfoglia senza lattosio non prevede l’utilizzo di burro che viene sostituto con margarina vegetale, oltre all’olio extravergine d’oliva, l’olio di mais e la lecitina di soia.

Pasta sfoglia senza lattosio

Ingredienti

  • 500 g di margarina vegetale
  • 250 g di farina 00
  • 250 g di farina manitoba
  • 20 cl di acqua
  • 7 g di sale

per la margarina vegetale

  • 325 ml di acqua
  • 110 ml di olio extravergine d’oliva
  • 65 ml di olio di mais
  • 30 g di lecitina di soia

Procedimento

pasta sfoglia senza lattosio ricetta

  1. Per preparare la margarina vegetale occorre mettere in freezer 275 ml di acqua, per farla diventare molto fredda. Nel frattempo sciogliere la lecitina nei restanti 50 ml di acqua.
  2. Versare nel contenitore del minipimer l’acqua nella quale avete sciolto la lecitina ed unite a filo l’olio extravergine e quello di mais, fino al completo assorbimento.
  3. A questo punto unire, sempre a filo, l’acqua ghiacciata, fino ad ottenere la consistenza desiderata (potrebbe bastare anche meno acqua).
  4. Riporre il composto morbido e cremoso in frigo per 1 ora per compattarlo.
  5. Togliere la margarina dal frigo, lavorarla velocemente con le mani per ammorbidirla, ed unirla a 150 grammi di farina manitoba e farina 00, impastando e formando un panetto quadrato da conservare in frigo.
  6. Disporre a fontana la restante parte di farina, incorporare l’acqua ed il sale ed impastare fino ad ottenere un composto morbido e liscio da far riposare per circa 20 minuti.
  7. Stendere col mattarello l’impasto, per dargli una forma quadrata dello spessore di mezzo centimetro, quindi porre al centro il panetto di margarina e coprirlo ripiegando i lati dell’impasto verso il centro.
  8. Una volta sigillato l’impasto, tirare la sfoglia con un mattarello, fino ad ottenere un rettangolo dello spessore di 1 cm.
  9. Ripiegare il rettangolo in tre parti, portando le due estremità verso l’interno e richiudendo l’impasto su se stesso.
  10. Far riposare in frigo per circa 20 minuti, quindi ripetere questa operazione (con i relativi riposi) per altre quattro volte.

Con o senza lattosio, come detto in apertura, pazienza e manualità sono i segreti per ottenere una perfetta pasta sfoglia, con la quale poi sbizzarrirsi nella preparazione delle più svariate ricette, come ad esempio questa dei dischi di pasta sfoglia con pere e fichi

Luca Sessa

Nato a Napoli, vive e lavora a Roma come food writer e food blogger. Nel 2011 ha aperto il Food Blog "Per un pugno di capperi" che, nato per essere una vetrina dei suoi piatti, è diventato un luogo di confronto tra appassionati. Il suo piatto preferito è la Torta caprese perché: "amo il cioccolato ed è da sempre la torta del mio compleanno. Dice che in cucina non possono mancare la pasta, una padella ampia e la passione. Ha collaborato con Dissapore, iFood, Excellence, Scatti di Gusto ed ora scrive per The Fork.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi