panettoni artigianali

10 Panettoni artigianali da non perdere questo Natale

Giovanni Angelucci

Cosa c’è di più sacro del panettone a Natale? È ormai un’istituzione nelle case italiane e, nel tempo, è diventato un acquisto quasi obbligatorio durante le festività e non solo, perchè è facile ormai trovarlo anche nei ristoranti che lo hanno destagionalizzato. Ogni anno gli chef lavorano per proporre le versioni più strabilianti, rinnovando a modo loro la classicità. Con il passare del tempo, infatti, il panettone è diventato sempre più gourmet. Questo si traduce in ricette storiche immutate che spesso vengono rivisitate utilizzando ingredienti speciali ed inconsueti: spezie, vaniglia africana, cioccolato tra i migliori al mondo, frutta locale ed esotica, marron glacé, canditi home made.

È cominciata, dunque, la corsa all’acquisto del panettone più buono per le festività. Se lo cercate preparato a regola d’arte, uno di quelli che vi assicureranno una grande figura anche con i fortunati commensali della vostra tavola, allora leggete la lista dei consigli de Il Giornale del Cibo con ben 10 panettoni artigianali da non perdere.

Panettoni artigianali, 10 varianti per il Natale 2017

Il Panettone al Torcolato di Maculan

panettone maculan

Fonte: facebook.com/maculanwine/

Per il Natale 2017 l’azienda vinicola Maculan di Breganze (Vicenza) lancia il suo panettone artigianale al Torcolato, il vino dolce DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Vicenza. Il segreto è nell’uvetta, immersa nel Torcolato per lungo tempo. Quest’anno è stata scelta l’annata 2012, ricca per aromaticità.

Il panettone al Torcolato è un prodotto della tradizione della casa vinicola, nato nel 2000 dall’incontro con Sonia e Dario Loison della pasticceria Loison di Costabissara. Disponibile anche in cassa di legno con la bottiglia da 375 ml inclusa.

Bedussi, imperdibile il panettone cioccolato e noci

panettone benussi

Fonte: facebook.com/bedussigelateria/

La pasticceria Bedussi è ormai un must di cui ci siamo occupati spesso. Il piccolo chimico del bresciano, campione di pasticceria e gelateria, con il suo tempio di dolcezza ha conquistato il palato degli italiani. Anche quest’anno produrrà il panettone per lo chef tristellato Enrico Crippa di Piazza Duomo ad Alba, ma vi consigliamo il suo ever green al cioccolato e noci: gustosissimo e dal colore giallo pieno. Da provare almeno una volta nella vita.

L’Omaggio a Milano di Daniel Canzian

panettone canzian

Fonte: danielcanzian.com

Si chiama “Omaggio a Milano” ed è la creazione del cuoco di Conegliano Daniel Canzian: una ricetta esclusiva a base di riso e zafferano Zaffy Grand Cru, pensata per celebrare la sua città d’adozione. Un panettone al 100% milanese, soffice e profumato, perfetto per concludere una cena nel suo ristorante meneghino o da acquistare sul suo sito.

Ernst Knam e il Knamettone 2017

panettone knam

Fonte: facebook.com/ErnstKnam/

Non poteva mancare anche quest’anno il ricco panettone del mito Ernst Knam: una special edition, quella del Knamettone 2017 realizzata con limone di Sorrento semicandito e cardamomo verde. A disposizione anche il classico e il lievitato pere e cioccolato.

Ricetta classica per Aqua Crua

panettone acqua crua

Fonte: aquacrua.jimdo.com/

Per questo Natale, Giuliano Baldessari, chef del ristorante Aqua Crua a Barbarano Vicentino e giudice di Top Chef Italia, propone il suo panettone dall’impasto realizzato con le uova delle sue galline e lievito madre rinfrescato con la rugiada di San Giovanni. Un packaging semplice e pulito come l’animo contadino che lo ha portato a questa scelta. Ricetta classica e gusto delicato.

Ispirazione siciliana per I Banchi

panettoni i bianchi

Fonte: http://ibanchiragusa.it/

I geniali cuochi Ciccio Sultano e Peppe Cannistrà de I Banchi a Ragusa (panificio, negozio di prelibatezze e ristorante) hanno lavorato insieme per la creazione di tre panettoni artigianali dedicati alla Sicilia: bassi da un chilo, fatti con farina italiana, lievito madre, burro, uova di galline. Il più tradizionale con arancia e cedro canditi, uvetta e mandorla pizzuta d’Avola, un altro con mandarino tardivo di Ciaculli, cioccolato di Modica e zucchero integrale, il terzo con mela Cola dell’Etna, pera Spinella e pistacchio di Raffadali. Chapeau.

Cova, un monumento al panettone

panettone cova

Fonte: facebook.com/CovaMontenapoleone/

 

Super tradizione milanese in via Montenapoleone con l’antica pasticceria Cova e il suo panettone classico, prodotto simbolo di questo negozio che ha fatto la storia, diventando oggi un monumento della pasticceria milanese. Per il Natale propone diverse tipologie di panettone tra cui spiccano quello allo zafferano e uvette imbevute nello spumante Covino, e la ricetta classica dove viene ricoperto di cioccolato e decorato con pasta di zucchero.

Tiri 1957, una passione antica

panettone tiri

Fonte: facebook.com/Tiri1957/

Vincenzo Tiri, nella sua pasticceria lucana, coltiva una passione antica per il panettone e ha messo a punto una ricetta, grazie alla quale si è imposto tra i grandi lievitisti d’Italia: tre giorni di lievitazione per un prodotto digeribile, umido, soffice e profumato. Le scorze d’arancia di Tursi candite in casa e tanto tanto aroma fanno la differenza: un grande panettone si riconosce appena scartato.

Pasticceria Merlo, a tutta frutta

panettone merlo

Fonte: gazzagolosa.gazzetta.it

Maurizio Bonanomi della Pasticceria Merlo a Pioltello, vicino Milano, ha creato un panettone classico in edizione limitata con frutta semicandita (non solo agrumi ma anche mela, pera e ananas) e buccia fresca di limone di Amalfi e arance siciliane, grattata e tenuta in infusione in un distillato di bacche di vaniglia. Morbido ed esplosivo in bocca.

Le molte varianti di Vignola

panettone vignola

Fonte: pasticceriavignola.it/

In Campania, nel paesino di Solofra, la Pasticceria Vignola sforna dei lievitati molto speciali, il panettone al carbone vegetale e frutti tropicali canditi è un gustosissimo esempio. Ma non è tutto, le proposte golose continuano: versione mardorlata con golosa copertura di mandorle intere e granella di zucchero, varianti con vino Aglianico Irpino, Fiano di Avellino, Olio Extravergine di Oliva DOP, all’uvetta candita, al cioccolato fondente, ai fichi biologici canditi, agli agrumi), ai marron glacè.

Ora avete una ricca lista di panettoni artigianali tra cui scegliere il vostro preferito. Se però siete ancor più tradizionalisti e vi piace preparare i dolci in casa durante il Natale, allora date un’occhiata a questo consiglio su come fare il panettone in casa.

 

Giovanni Angelucci

Giornalista e gastronomo, collabora con numerose riviste e quotidiani che si occupano di cibo e viaggi tra le quali spiccano La Stampa, Dove e la Gazzetta dello Sport. I suoi piatti preferiti sono gli arrosticini (ma che siano di vera pecora abruzzese) e gli agnolotti del plin con sugo di carne arrosto. Dice che in tavola non può mai mancare il vino (preferibilmente Trebbiano Valentini o Barbaresco Sottimano).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi