Menu Capodanno

Menù di Capodanno: piatti della tradizione e ricette di pesce a prova di Chef

Silvia Trigilio

Uscire o non uscire? Preparare un Menù di Capodanno in grande stile o abbandonarsi al buffet dell’ultimo minuto? Studiare a modino un percorso enogastronomico (sapori di mare? Di terra? Ricette regionali? Cucina etnica?) o abbandonare la cura dei dettagli per abbracciare l’abbuffata di sostanza?
Saremo sinceri con voi: le classiche domande che tutti si pongono a Capodanno, noi, non ce le facciamo nemmeno. Perché tanto sappiamo già che anche quest’anno ci tocca (e ci piace!) cucinare a casa nostra, con e per le persone a cui vogliamo (e che vogliamo trattare) bene.
Anzi, vi diciamo di più: non aspettiamo altro che occasioni come questa per andare a bussare alla porta di uno chef, chiedergli due dritte sul menù, rimpolpare frigo e dispensa con una spesona da paura, chiuderci in cucina e abbandonarci al piacere dei fornelli. E così, quest’anno abbiamo deciso di farci aiutare da Daniele Ciocci, Chef CIR food, che per il Cenone di Capodanno ci ha suggerito due menù che ci piacciono da impazzire.

Menù di Capodanno: nel segno della tradizione

Quiche con composta di pomodori verdi e sesamo

Pomodori verdi

Quando una marmellata di pomodori verdi incontra la pasta brisée e una soffice nuvola di spuma di gorgonzola, nasce una scenografica e deliziosa quiche, tanto bella quanto buona, dalla preparazione non troppo impegnativa.
Ideale anche per chi, pur dando un’occhiata curiosa a questo menù, ha deciso di optare per un pratico Capodanno Finger Food.

Tortelloni di cotechino su salsa al borlotto

Capodanno non è Capodanno senza cotechino, però diciamolo: non a tutti piace il suo sapore dolciastro e la sua consistenza gelatinosa. Per questo la proposta di Daniele Ciocci ci è piaciuta moltissimo: infagottare il Re di San Silvestro in delicati tortelloni, da adagiare su una crema di barlotti.

Polpettone in crosta con lenticchie rosse all’alloro

E se il cotechino chiama lenticchie, perché non far seguire il nostro primo da un polpettone in crosta, accompagnato da un delizioso contorno di lenticchie rosse, insaporite da alloro, vino rosso e pancetta affumicata? La scelta del nostro Chef per il menù di Capodanno cade proprio su questo piatto, sostanzioso ed equilibrato.

Cheesecake al mascarpone con base al torrone e cremino

A chiudere un menù così importante e originale è una morbida cheesecake che, come tutti i piatti di questo menù, percorre i sentieri della tradizione senza annoiare il palato. Protagonisti: mascarpone, torrone e cremino.

Menù di Capodanno a base di Pesce

Tris di carpaccio su crostino di pane nero con soffice al lime e chicchi di melograno

Tris di carpaccio

Il debutto di questo Menù di Capodanno a base di pesce trasforma tonno, salmone e pesce spada affumicato in petali da adagiare su crostoni di pane nero. A fare da pistillo, con un invitantissimo contrasto cromatico, dei morbidi ciuffetti di formaggio cremoso. Il tutto, decorato da scorzette di lime e chicchi di melograno.

Lasagnette con cappesante e salmone affumicato e punte d’asparagi

Sulle note del salmone affumicato anche il primo piatto, che abbandona il pesce spada e il tonno dell’antipasto per abbracciare cappesante e asparagi. Legati insieme da una cremosa besciamella, strato su strato, mettono in piedi delle delicatissime lasagnette.

Filetto di san pietro in crosta di patate su letto di spinacini novelli, uvetta e pinoli tostati

La scelta del secondo piatto di pesce cade su una cottura in crosta di patate, battezzata da un’esplosione di aromi, che valorizza le carni del pesce san pietro senza nasconderne il gusto. Spinacini novelli, uvetta e pinoli tostati fanno da letto a questa deliziosa pietanza.

Sorbetto al mandarino e gelatina allo Champagne

Sorbetto al mandarino

Un menù a base di pesce non può che essere chiuso dalle note agrumate di un dolce leggero e chic nella sua assoluta e classica semplicità: un sorbetto al mandarino, accompagnato da una gelatina allo champagne. Decorato con foglioline di menta e ribes rosso, ci accompagna con elegante delicatezza al brindisi per il nuovo anno.

 

E voi quale Menù di Capodanno avete scelto per dare il benvenuto al 2017? Avete optato per un menù tradizionale, per un Cenone a base di Pesce, o preferite un Menù come quello che vi abbiamo proposto in un vecchio articolo, ricco di ricette internazionali?

Silvia Trigilio

Nata ad Augusta, in provincia di Siracusa, vive e lavora a Bologna. Il suo piatto preferito sono i profiteroles della mamma perché sono lo ying e yang della cucina... se bianco e nero, dolce e amaro possono fondersi in maniera così estatica, vuol dire che un mondo migliore è possibile. In cucina non può mancare: una connessione internet, un tirabusciò (o tire-bouchon) e dei buoni commensali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi