Come conservare la carne

Consigli per conservare la carne

Francesca Bono

Dopo aver visto come congelare il pesce fresco, vi vogliamo dare qualche consiglio su come conservare la carne.
Anche la carne, infatti, ha tempi di deterioramento piuttosto veloci, quindi, soprattutto d’estate, conviene partire già da casa con borse termiche per mantenere costante la temperatura nel trasporto dal negozio. I batteri attaccano la carne quando si trova a temperatura ambiente.

 

Come preparare la carne per la conservazione

Una volta a casa, secondo le indicazioni fornite dal Ministero della Salute, deve essere riposta nel ripiano più freddo del frigo e al riparo da acqua e aria.
Come per il pesce, anche la carne va preparata per la conservazione. Il liquido esterno ricco di sangue è una delle prime cause di sviluppo di batteri. Diventa quindi importante asciugare bene la carne con la carta assorbente. Meglio poi lasciarla tagliata in grossi pezzi e, se necessario, macinarla solo nel momento in cui dobbiamo consumarla. Infatti, quanti piú tagli ha, più facilmente potrebbe deteriorarsi.

Conservare la carne in frigo
Le norme igieniche prevedono poi di consevarla in pellicola oleata o in contenitori di vetro o plastica chiusi, oppure negli appositi sacchetti alimentari.
I tempi di conservazione sono diversi a seconda della tipologia e del taglio. Deve essere consumata:

  • entro 24 ore la carne macinata o già lavorata
  • entro 48 ore quella di pollo o tacchino
  • entro 3 giorni gli affettati non confezionati e la carne fresca in genere.

E se vogliamo congelarla?

Se non si intende consumarla subito, va congelata. I tempi di conservazione in freezer dipendono sempre dal tipo di carne:

  • la carne di manzo va mangiata entro 6 mesi
  • le carni ovine e suine entro circa 4 mesi
  • la selvaggina, invece, è quella che si mantiene più a lungo.

 

E come bisogna scongelare?

Così come è importante seguire regole di preparazione per il congelamento, è fondamentale anche stare molto attenti a come scongelare la carne. Non andrebbe, infatti, mai scongelata a temperatura ambiente o peggio ancora immergendola nell’acqua calda o tenendola vicino a fonti di calore, piuttosto va riposta nel frigorifero la mattina per la sera, se si tratta di pezzi piccoli, o la sera precedente, per pezzi più grossi.

Carne in frigo
Siete esperti casalinghi? Sapete darci altri consigli su come conservare la carne?

 

Francesca Bono

Nata a Bologna dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo segue le rubriche Tra frigo e dispensaMercato e Trend. Il suo piatto preferito sono gli gnocchi di patate con sugo di pomodoro e funghi perché adoro gli gnocchi che mi ricordano tanto mia nonna. In cucina non può mancare: l'ordine perché se non è tutto a posto non posso cominciare a risporcare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi