cantucci

Cantucci

Redazione

di Martino Ragusa.

I cantucci o biscottini di Prato hanno storia assai remota: si pensa che la ricetta risalga al glorioso tempo dei Medici, che a loro volta l’avrebbero recepita dai pasticceri al seguito di Isabella d’Este, di passaggio per Roma.
Croccanti e dorati, devono queste caratteristiche ad un impasto a base di farina, uova, zucchero, mandorle intere e pinoli e sono ottenuti tagliando trasversalmente dei filoncini ancora caldi spennellati con uovo sbattuto. Ideali, perciò, da consumare con il famosissimo Vin Santo, prodotto caratteristico sempre di queste zone.
Oggi la produzione dei cantucci è diffusa in tutta la regione Toscana, anche se rimango una storica prerogativa della città di Prato.
Guarda la ricetta dei Cantucci.

La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi