Laura Girolami

Laura Girolami

Laura è nata a Macerata, e passa le sue giornate (e alcune notti) a scrivere. Il suo piatto preferito è la pasta perché è tradizione, ricordi e la base perfetta per tutti i sapori del mondo. Secondo lei in cucina non può mancare il tempo e la creatività per dedicarsi ai fornelli.
Cosa mangiare a Favignana

Purpetti di nunnata, cassatelle, couscous: cosa mangiare a Favignana

  A guardarla dall’alto, questa isola siciliana in provincia di Trapani, grande appena 38 km², sembra proprio che assomigli a uno sparviero. Ed è proprio questo il simbolo di Favignana, un uccello rapace che distende le sue ali su tre torri. Il suo nome invece risale al medioevo, e più precisamente al nome di un

cosa mangiare a taormina

Involtini di pesce spada, ‘Nzuddi, Cuzzole: cosa mangiare a Taormina

  Incastonata sul punto più alto, proprio come un diamante. Taormina nasce, cresce e prospera nei millenni proprio in cima al monte Tauro. Da un lato offre vedute mozzafiato sui mille colori del mare della Sicilia, dall’altro sulla maestosità (un po’ terrificante) dell’Etna. Di pari importanza, accanto alle sue bellezze storiche e artistiche, c’è la

cosa mangiare a matera

Ciallédd, Crapiata, Orecchiette: cosa mangiare a Matera

  Un paesaggio lunare inconfondibile, e una delle città ancora abitate più antiche al mondo con insediamenti risalenti a circa 10.000 anni fa. Matera, la “Città dei Sassi” o “Città Sotterranea” è uno dei vanti del nostro paese per le sue bellezze architettoniche, storiche e gastronomiche. Tra i suoi meriti anche quello di essere stata

Zuppa di amarene, Gulash, Làngos: cosa mangiare a Budapest

    Città punto di congiunzione tra oriente e occidente, divisa in due dal Danubio, deve il suo nome all’unione di due centri distinti, avvenuta nel 1872 : Buda sulla sponda occidentale, e Pest sulla sponda orientale. Budapest rimane nel passato un gioiello architettonico e nel presente un polo turistico ormai imprescindibile. Ricchissima di bellezze

la dieta dukan

Proteine, pasti abbondanti, zero carboidrati: principi e controindicazioni della dieta Dukan

  Se siete aggiornati sulle ultime notizie sul mondo di star e starlette, ne avrete di certo sentito parlare. La dieta Dukan, dopo essere stata lanciata dalla reale Kate Middleton, è diventata infatti una tra le diete più di “moda” degli ultimi anni. E naturalmente, dopo avervi parlato della dieta paleo, in questo nostro excursus

olio extravergine italiano certificato

Gli italiani preferiscono l’extravergine certificato: lo conferma la ricerca Doxa

  Da anni ormai il settore oleario italiano versa in una situazione di stallo, a causa dei motivi più diversi, da una quantità di produzione nazionale non in grado di soddisfare il fabbisogno, alla mancanza di “sistema” tra i diversi attori della filiera – dalla produzione, alla trasformazione, all’imbottigliamento, alla distribuzione e vendita – alla

fipe

Federazione Italiana Pubblici Esercizi contro il “Decreto Dignità”

    Le riforme annunciate dal nuovo governo stanno mettendo in discussione diversi aspetti, e la ristorazione non fa eccezione. Forti segnali sono stati dati dalla Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) contro il “decreto dignità”, nello specifico, riguardo alle ipotesi di riduzione del ricorso ai contratti a termine. “Questa ipotesi vede la netta contrarietà delle

dieta delle patate

La dieta delle patate fa bene o male? Risponde l’esperto

    In fatto di metodi per dimagrire ne abbiamo veramente viste di tutti i colori, ma la dieta delle patate sembra prendere sempre più piede, soprattutto ora in vista della prova costume. In cosa consiste? In un regime alimentare molto rigido che prevede il consumo dell’alimento principale, ovviamente le patate, in ogni pasto, persino

flexitariani

Cresce il numero di flexitariani, consumatori “flessibili” e consapevoli

  Non sono vegetariani, né vegani. I flexitariani –  il cui nome deriva dalle parole inglesi flexible (flessibile) e vegetarian (vegetariano) – sono coloro che seguono per la maggior parte del tempo una dieta “plant based” ma che non rinunciano anche al consumo di proteine animali di tanto in tanto. Questa tendenza sembra avere sempre

crescita comparto della carne

Più carni rosse e bianche sulle tavole degli italiani: i dati del report AgrOsserva

  Gli amanti della fiorentina o di un buon hamburger, magari al sangue, possono stare tranquilli. I dati del report AgrOsserva di Ismea hanno evidenziato che il  2017 è stato l’anno della positiva crescita del comparto della carne in Italia, con un aumento sia della spesa (+3,4% rispetto all’anno precedente) sia dei volumi (+1,1%). Questo

franchising food

Il boom del franchising italiano del food: posti di lavoro e 300 punti vendita

  Il boom del franchising italiano sembra non arrestarsi. Il Rapporto annuale di Confimprese per il 2018 evidenzia un andamento positivo per quanto riguarda numeri di aperture, assunzioni e sviluppo non soltanto in Italia ma in tutto il mondo. Saranno infatti 1.000 i nuovi negozi che nasceranno quest’anno, riuscendo a creare quasi 10.000 posti di

trend gelato artigianale

Salato, nero, a sorbetto: i trend 2018 del gelato artigianale

  Quando arriva la bella stagione c’è chi pensa alla tintarella, chi alle spiagge bianche. Ma molti di noi, come ci segnala l’Osservatorio di SIGEP (fiera mondiale del settore dolciario), fantasticano già sui nuovi trend del gelato artigianale e, di conseguenza, sui nuovi deliziosi gusti che si potranno assaporare. I dati diffusi infatti creano un

italiani e merendine

La passione degli italiani (di tutte le età) per le merendine

  Proprio come nel calcio anche nella scelta della merendina preferita ognuno di noi aveva fin da piccolo la propria squadra di appartenenza a cui non avrebbe mai rinunciato. E da quanto riporta lo studio Aidepi (Associazione delle industrie del dolce e della pasta) sembra che questa preferenza non tema il passare del tempo e

spesa degli italiani

Gli italiani pronti a spendere per cibo sano e di qualità: i dati della ricerca Coop-Nomisma

  La spesa degli italiani sta diventando sempre più ottimista, parola di Coop. Questo il risultato più importante della ricerca dal titolo “Timore Addio!” sviluppata dal marchio della grande distribuzione delle cooperative italiane insieme a Nomisma, società indipendente che realizza attività di ricerca e consulenza economica. La conferma di questa inversione di tendenza ha molteplici

spesa a filiera corta

Filiera corta anche al supermercato: ecco come cambia la grande distribuzione

Attento alle materie prime, informato sulle qualità dei prodotti ed esigente sulle loro caratteristiche qualitative. Questo è l’identikit del consumatore contemporaneo che sta cambiando l’ecosistema della grande distribuzione alimentare. Più che mai questo 2018, anno del cibo italiano, sembra aver messo sul tavolo diverse questioni importanti su tutti gli aspetti del mercato agroalimentare, preferendo una