Agricoltura Biologica

Biologico: che storia è? La risposta in un’infografica

Deborah Ascolese

Agricoltura Biologica: un argomento di cui sentiamo parlare sempre più spesso e che, come ogni grande tematica di attualità, genera pareri e punti di vista discordanti.

Oggi, senza entrare nel merito della discussione, voglio approfondire questo argomento, presentandovi i punti salienti della storia dell’agricoltura biologica.

Storia dell’Agricoltura Biologica

Alle origini del biologico

    • 1924: una prima concezione di agricoltura biologica è presente nel testo “Impulsi scientifico-spirituali per il progresso dell’agricoltura”, nel quale l’autore Rudolf Steiner propone un metodo di coltivazione biodinamica.
    • 1930: prende piede l’idea del botanico britannico Sir Albert Howard riguardo a un tipo di agricoltura basata su processi naturali piuttosto che artificiali.
    • 1940: nel testo “Look to the Land” dell’agronomo Walter James, Barone di Northbourne, viene presentata per la prima volta l’espressione “organic farming”, con la quale l’agricoltura viene intesa come un’attività da svolgere in totale armonia con l’ambiente naturale.
    • 1946: nasce in Inghilterra la prima associazione per la difesa dell’ambiente, operante nel settore agricolo: la Soil Association.
    • 1972: viene fondata la Federation of Organic Agriculture Movements (Ifoam) in seguito all’incontro, a Versailles, tra i principali esponenti del biologico, quali

Roland Chevriot (Nature et Progrés), Lady Eve Balfour (fondatrice della Soil Association) Kjell Arman (Svenska Biodynamiska Föreningen), Jerome Goldstein (Rodale Institute) e Pauline Raphaely (Soil Association della Repubblica Sudafricana).

Le prime regolamentazioni

    • 1988: durante la 12esima Conferenza scientifica della Ifoam più di 60 Paesi votano contro l’adozione di sementi Ogm.
    • 1991: per la prima volta vengono stabilite delle regole per la coltivazione, riassunte nel Regolamento (CEE) n. 2092/91 del Consiglio del 24 giugno 1991.

Da questo momento saranno considerati biologici solo i prodotti che verranno sottoposti a determinati controlli, effettuati dai diversi organismi di controllo (enti privati accreditati presso i ministeri di ogni paese membro).
Volete conoscere le altre tappe decisive nello sviluppo dell’agricoltura biologica? Allora vi lascio all’interessante infografica sulla storia del biologico, realizzata da Bellamy’s.

Storia del Biologico

Deborah Ascolese

Nata a Napoli vive e lavora a Bologna. Per "Il Giornale del Cibo" segue le rubriche Cibo & Cultura e Curiosità. Il suo piatto preferito sono gli spaghetti al pomodoro fresco perché le cose semplici sono spesso le migliori. A domanda cosa non può mancare in cucina, risponde "qualcuno che cucini per me".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi