spezzatino di tacchino con patate

Spezzatino con patate

beppe
Questa ricetta costituisce una valida alternativa allo spezzatino tradizionale perché può essere appetito anche da chi non mangia carni rosse e allo stesso tempo rende morbide quelle carni che in genere sono un po' stoppose. Io preferisco inserire questo piatto tra i piatti unici perché in esso sono presenti sia le patate che la carne.
3.46 da 13 voti
Preparazione 2 min
Tempo totale 2 min
Portata Piatti unici
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Mettete in un pentolino le verdure necessarie a fare un buon brodo vegetale, salate e mettete a cuocere.
  • Spellate e disossate la coscia di tacchino e riducetela in piccoli tocchi della grandezza di un normale boccone.
  • Mondate la cipolla, tagliatela a velo e ponetela ad appassire in un tegame con un fondo di olio d'oliva.
  • Quando la cipolla sarà ben appassita, aggiungete la carne ed assicuratevi che durante la cottura si rosoli da tutte le parti, cosa necessaria per far restare al suo interno tutti i liquidi.
  • Lavate e pulite la carota ed il sedano e riduceteli a piccoli tocchettini.
  • Aggiungete il vino alla carne e fate sfumare.
  • Aggiungete carota e sedano, irrorate con un mestolo di brodo vegetale a fate cuocere a fuoco dolce per 20 minuti controllando ogni tanto il livello del liquido di cottura, affinché non si asciughi troppo.
  • Pulite le patate e riducetele a piccoli pezzi che aggiungerete alla carne.
  • In una tazza stemperate 2 cucchiai di concentrato di pomodoro in un mestolo di brodo vegetale e unite al composto.
  • Aggiustate di sale e aggiungete un piccolo battuto di rosmarino e salvia, oppure, se vivete a Bologna come me, potete usare quel meraviglioso intruglio che prende il nome di salamoia bolognese.
  • Fate finire di cuocere le patate e spegnete, avendo cura di far riposare alcuni minuti lo spezzatino nella pentola prima di servirlo.