Pesce

Sgombri freddi al limone

chefmassimo
  • Difficoltà: 2
  • Costo: 1
  • Preparazione: 2
  • Dosi: 6 persone

Lo sgombro è uno di quei pesci che si ama o si odia. Il suo sapore particolarmente gustoso ed il suo forte aroma ne fanno uno di quelli meno delicati e più particolari. Io lo amo molto fatto al forno e impazzisco per quello sott’olio, ma non posso fare a meno di farmi venire l’acquolina in bocca al semplice odore di quelli quotidianamente cotti alla griglia, sulla carbonella, al mercato del Borgo di Palermo. è un odore di fumo paragonabile solo a quello delle stigghiole… a buon intenditor… Poco più di un anno fà, in occasione di una cena conviviale, mi fu chiesto di preparare degli sgombri da servire freddi e mi fu suggerita questa ricetta che ho trovato eccellente e che ho avuto modo di sperimentare anche con un tonnetto, altro pesce decisamente robusto.

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Fate pulire dal Vostro pescivendolo circa 2 kg di sgombri avendo cura di scegliere i più grossi per renderne poi più facile, dopo la cottura, la spinatura e la spellatura
  2. In un tegame capiente (meglio se ovale o, se l'avete, una pesciera) mettete gli sgombri risciacquati, qualche spessa fetta di limone, un po' di alloro, qualche grano di pepe, coprite d'acqua, salate e portate rapidamente a ebollizione.
  3. Abbassate la fiamma e lasciate bollire per non più di 10 minuti, poi spegnete e lasciate riposare ancora qualche minuto.
  4. Scolateli e, ancora caldi (se raffreddano e si asciugano poi spellarli diventa particolarmente difficile), ricavatene i filetti perfettamente spinati e puliti e tutti i pezzettini di polpa possibili (tipo le guance o pezzettini che restano attaccati alle spine e che saranno utili a riempire i buchi) e sistemateli a ricoprire in modo molto fitto il fondo di una pirofila.
  5. Unite i capperi precedentemente dissalati (purché siano di un'isola della Sicilia vanno indifferentemente bene quelli di Salina come quelli di Pantelleria, ma anche quelli di Favignana, di Lampedusa, ...) e con le mani o aiutandovi con una paletta spianate la superficie rendendola il più regolare possibile.
  6. Spremete i limoni, salate e pepate moderatamente il succo ottenuto e cospargetelo sul pesce sino a coprirlo.
  7. Versateci sopra delicatamente dell'olio evo che resti in superficie e lasciate a riposare un paio d'ore.
  8. Prima di servire spolverate generosamente con del prezzemolo tritato non troppo finemente.
  9. Come quasi tutte le preparazioni di pesce si sposa a meraviglia con delle patate lesse condite semplicemente con olio e prezzemolo.Il Vostro Chef Massimo
Print Recipe

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi