lamelle di carciofi dorate

Lamelle di carciofi dorate

Adriana Angelieri
Ricetta di Orsagiuliva.Il carciofo, quello spinoso e più piccino, è -secondo me- una delle verdure prettamente invernali più ghiotte e versatili . La prima ricetta che voglio proporre è tra le più semplici e conosciute, ma se fatta bene (più che altro con prodotti freschi e di qualità), resta una vera squisitezza senza pari, forse l'unica per far gustare questo spinoso verduro ai più piccini.
Nessuna valutazione
Preparazione 1 h
Tempo totale 1 h
Portata Contorni
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Tagliare le spine e privare i carciofi dalle foglie esterne, quelle più dure, tagliare i gambi (che io terrei da parte per preparare un impagabile risotto), e tagliate a metà il carciofo liberandolo con un coltellino della parte centrale, allorquando risultasse barbosa. Tagliare i carciofi in lamelle sottili (passare la lama del coltello nel limone, onde evitare che il carciofo annerisca. Se non viene cotto immediatamente, lasciare le lamelle immerse in una bacinella di acqua e limone, con qualche pezzetto di mela sempre per evitare l'effetto vecchiotto)
  • Scaldare l'olio -dev'esser di oliva: ne soffriranno le vostre tasche ma ne acquisterà notevolmente di squisitezza il carciofo-friggete le lamelle fino a renderle dorate, asciugatele bene dall'olio nella carta assorbente, salate e ....servite bollenti! Buon appetito...:O)

Note

Ecco un utile approfondimento sulle tipologie di carciofo da utilizzare.