Pane, pizze e focacce

Casatiello rustico napoletano

GataLoca
  • Difficoltà: 2
  • Costo: 1
  • Preparazione: 3
  • Dosi: 8

Il casatiello è un’antica e tradizionale ciambella che si mangia a Napoli il giorno di Pasqua, e protagonista della gita di Pasquetta fuori porta, contraddistinto da un certo numero di uova crude messe sulla pasta e trattenute da due striscioline di pasta incrociate, l’impasto invece è identico a quello del tortano. Il suo nome deriva da “caso”, che in dialetto napoletano vuol dire formaggio, e allude alla abbondante presenza nel ripieno di formaggio pecorino. Le varianti sono molte, legate ad abitudini e gusti familiari: c’è chi, invece del (o insieme al) salame nell’impasto mette mortadella a dadini, o prosciutto cotto, chi unisce al tradizionale pecorino il parmigiano. Una curiosità, giacchè si considera una pietanza pesante e di difficile digestione a Napoli viene chiamato, appunto, casatiello una persona noiosa e difficilmete sopportabile.

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Impastate per una decina di minuti la farina con 50 g di strutto, il lievito sciolto in acqua tiepida, il sale e aggiungete acqua tiepida fino ad ottenere una pasta piuttosto morbida.
  2. Mettete l'impasto a lievitare in un luogo tiepido all'interno di un recipiente coperto da un panno di lana (deve quasi raddoppiare di volume).
  3. Dopo un paio d'ore mettete la pasta su un piano e battetela vigorosamente con le mani per sgonfiarla, formate con l'impasto una sfoglia rettangolare alta circa un centimetro e ungetela con strutto e spolveratela di un po' di pepe e formaggio.
  4. Piegate la sfoglia a metà nel senso del lato corto e spianatela e ungetela di nuovo cospargendola di pepe e formaggio. Ripetete questa operazione finché non finisce lo strutto.
  5. Togliete allora un piccolo pezzo di pasta grande come un pugno, ungetelo di strutto e metetelo a lievitare.
  6. Il resto della pasta (dopo averla spianata per l'ultima volta in forma rettangolare) va avvolta strettamente su se stessa in forma di rotolo, disponendo sul lato interno il resto del formaggio e il salame - per avere un'imbottitura uniforme consiglio di aggiungere il ripieno man mano che arrotolate la pasta.
  7. Accavallate e fate aderire bene i lembi del rotolo, e lasciarlo riposare in uno stampo circolare da ciambella per circa tre ore.Lavare esternamente le uova con acqua e uno spazzolino.
  8. Quando la pasta sarà lievitata disponete a intervalli regolari le uova con la punta diretta verso il centro dello stampo semplicemente appoggiandole.
  9. Con l'impasto rimasto fate un bastoncino del diametro di una matita e dividetelo in dodici striscioline uguali che disporrete a croce sulle uova facendone aderire le estremità alla pasta.
  10. Infornate il Casatiello in forno appena tiepido e cuocetelo per circa un'ora a 180°. Servitelo freddo.
  11. Seguendo la stessa identica ricetta avrete il Tortano se le uova invece di essere messe sopra vengono rassodate, tritate e unite al ripieno.
Print Recipe