curiosità sulla Coca Cola

La storia della Coca-Cola in 6 curiosità

Deborah Ascolese

Lo sapevate che la Coca-Cola, la bibita più famosa al mondo, è in realtà nata come medicina contro il mal di testa?

Non ci credete? Bene, per togliervi ogni dubbio, oggi ho deciso di dedicare questo articolo alla famosa bevanda caramellata, presentandovi le curiosità sulla Coca-Cola che dovreste assolutamente conoscere.

bottiglia coca cola

Storia della Coca Cola: le Origini

La prima delle Curiosità sulla Coca-Cola da conoscere è sicuramente la sua particolare storia.

Tutto ebbe inizio nel 1886, ad Atlanta, quando il farmacista John Stith Pemberton modificò la ricetta del famoso vino di coca, una miscela di vino e foglie di coca, precedentemente ideata in Europa dal farmacista Angelo Mariani.

E’ proprio così che Pemberton, sostituendo l’alcol con un estratto alle noci di cola, meno dannoso per la salute, diede vita a una delle bibite più celebri mai create.

Dopo aver unitomiscelato gli ingredienti in una caldaia d’ottone, il farmacista portò il tonico appena ottenuto a Willis E. Venable, gestore della farmacia Jacob, uno dei drugstore più grandi di Atlanta.

Da quel giorno, al prezzo di un nichelino, gli abitanti della città di Atlanta poterono apprezzare il gusto e i benefici del nuovo Elisir e Sciroppo di Coca-Cola.

I primi bicchieri di Coca-Cola

Già nel 1923, a soli 37 anni dalla sua invenzione, Coca-Cola era presente in ogni bar americano che non vendesse alcolici. Seguendo le regole dell’azienda, il prodotto doveva essere servito a 0 gradi con ghiaccio tritato, all’interno di uno specifico bicchiere: dalla forma a campana e con il marchio Coca-Cola come indicatore del livello di sciroppo da versare.

coca-cola-pubblicità-vintage

Come Coca-Cola re-inventò Babbo Natale

Sapete che fu proprio Coca-Cola a disegnare il primo Babbo Natale, nel modo in cui lo conosciamo oggi? Mi spiego meglio: prima del 1931 Santa Claus era più che altro raffigurato come un elfo spettrale o come un uomo alto e magro, vestito con abiti marroni o verdi.

La rappresentazione di Babbo Natale come di un uomo paffuto, dalla lunga barba bianca e, ovviamente, vestito di rosso si deve invece alla campagna pubblicitaria di Coca-Cola del 1931.

Lattina Coca Cola Babbo Natale

Tutti i numeri di Coca-Cola

Oltre ad essere la seconda parola più diffusa al mondo dopo o.k., Coca Cola è soprattutto la bibita più venduta sul pianeta. Considerate che il suo fatturato è di circa 22 miliardi di dollari l’ anno; oltre a ciò la bibita detiene il 50% del mercato globale delle bevande gassate e produce ben 400 marchi differenti acquistabili in 232 nazioni. Coca-Cola, conosciuta dal 94% della popolazione mondiale, è in assoluto il brand più famoso al mondo.

camion Coca Cola

Ma non tutti la amano

Nel corso degli anni la Coca-Cola è stata soggetta a diverse critiche, che vanno dai danni provocati alla salute, al mancato rispetto di norme igieniche all’interno degli stabilimenti.

Nel 2011, a causa delle pressanti accuse dell’associazione Center for Science in the Public Interest sugli ingredienti non certo salutari utilizzati per la preparazione della famosa bevanda, la Coca-Cola Company si vide costretta a cambiare la tradizionale ricetta. Almeno in California dove, appunto, era stato denunciato il fatto.

bicchiere Coca Cola classica

La formula segreta

L’originale formula segreta della Coca-Cola, estrapolata dai diari del suo inventore John Pemberton contiene moltissimi ingredienti, tra cui:

  • Fluido di estratto di foglia di coca: 3 drams USP (circa 3 bicchierini)
  • Ácido Citrico: 85 grammi
  • Caffeina: 28 grammi
  • Zucchero: 30 grammi
  • Acqua: 9 litri
  • Succo di lime: 1 litro
  • Vaniglia: 28 grammi
  • Caramello: 42 grammi o più per ottenere più colore

Il famoso ingrediente segreto 7x, rimasto celato per ben 125 anni, è stato recentemente rivelato da This American Life. E secondo la fonte, conterrebbe:

  • Alcool: 227 grammi
  • Olio di arancia: 20 grammi
  • Olio di noce moscata: 10 gocce
  • Coriandolo: 5 gocce
  • Neroli (un olio essenziale prodotto dalla distillazione di fiori di arancio amaro): 10 gocce
  • Cannella: 10 gocce

E se dopo quest’ultima curiosità sulla Coca-Cola vi state già attrezzando per una preparazione casalinga, allora devo avvertirvi: non troverete il primo ingrediente con molta facilità. Pare infatti che Coca-Cola sia l’unica azienda al mondo ad aver avuto l’autorizzazione dalla DEA (l’agenzia anti-droga statunitense) per coltivare, trattare e commercializzare l’estratto di foglie di coca.

 

Deborah Ascolese

Nata a Napoli vive e lavora a Bologna. Per "Il Giornale del Cibo" segue le rubriche Cibo & Cultura e Curiosità. Il suo piatto preferito sono gli spaghetti al pomodoro fresco perché le cose semplici sono spesso le migliori. A domanda cosa non può mancare in cucina, risponde "qualcuno che cucini per me".

3 responses to “La storia della Coca-Cola in 6 curiosità”

  1. nunzio says:

    la prima cosa che dobbiamo conoscere della coca cola é la sua particolare storia una storia di che? una storia fatta solo ed esclusivamente di spazzatura? una storia fatta di semplice cancro? una storia fatta di obbesitá infantile? una storia fatta per far ammalare la gente? una storia fatta di che ? ve lo dico la storia di Coca-Cola é una storia fatta di mer…a preparando questa bevanda schifosa la coca cola incassa più di un milione di $ al giorno e al giorno fa aumentare un milione di calcoli a tutta la gente che la compra ogni giorno fa aumentare a un milione di persone la possibilitá di avere un cancro nell’età adulta e un calcolo in etá adolescenziale non comprate più questa bevanda schifosa

  2. iu tubero says:

    hai ragionissima,amico…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi