Sport e Alimentazione: “Vincere a Tavola”

Deborah Ascolese

E’ iniziata con “Vincere a Tavola, sport e alimentazione” la rassegna di incontri organizzati dall’azienda marchigiana Fileni presso Cibus è Italia, il padiglione di Federalimentare a Expo.
Una serie di tre eventi attraverso i quali l’azienda, terzo produttore avicunicolo nazionale e primo nel comparto delle carni bianche biologiche, vuole trasmettere i valori e i messaggi contenuti nel tema dell’Esposizione Universale.

“Fileni intende dare- come spiega Roberta Fileni, direttore marketing dell’azienda – un proprio contributo di informazione, divulgazione e discussione attorno al tema centrale della nutrizione”.

"Vincere a Tavola, Sport e Alimentazione"

“Vincere a Tavola: sport e alimentazione”: un talk show sulla nutrizione

Configurandosi come un talk show, questo primo incontro, tenutosi il 20 Maggio e moderato dal caporedattore del Corriere Adriatico Andrea Frabboni, ha affrontato l’importante tematica della nutrizione consapevole, declinata sotto il profilo dell’alimentazione sportiva, della nutrizione in età infantile e dell’incidenza della qualità delle materie prime sul benessere dell’organismo.

E per farlo, il Gruppo Fileni si è avvalso del prezioso intervento di quattro esperti del settore:

Elisa di Francisca, campionessa olimpica di fioretto e marchigiana doc che, attraverso la sua esperienza di atleta, ci ha raccontato le basi di una sana alimentazione sportiva.

Mauro Mario Mariani, medico chirurgo e nutrizionista di Rai 1, grazie al quale abbiamo approfondito le linee guida per un piatto equilibrato e salutare, divulgate dall’Harvard Medical School.

Giampiero Merati, medico dello sport e docente dell’università Statale di Milano. Merati, attraverso la presentazione della campagna di educazione alimentare di FGCI-LND “Nutrizione e salute”, ci ha illustrato quali sono le caratteristiche nutritive che il cibo deve possedere per rispondere alle esigenze di bambini e ragazzi che praticano sport.

Silvio Barbero, Vice-presidente dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e già Vice-presidente nazionale di Slow Food Italia, che ci ha regalato un interessante intervento intorno ai temi del benessere e dell’alimentazione. Il benessere dell’organismo, come sostiene Barbero, passa prima di tutto dalla qualità della filiera produttiva e, dunque, delle materie prime. E’ solo da questi presupposti che possiamo ritornare a dare valore al cibo, sviluppando maggiore consapevolezza nei metodi di produzione e recuperando il piacere affettivo e antropologico che ci collega all’alimentazione e al cibo.

Insomma, un primo incontro, questo di Fileni, che insiste sulla riscoperta di un atteggiamento consapevole per quanto riguarda la nutrizione, la scelta dei prodotti da acquistare e, soprattutto, da consumare.

Un evento che, inoltre, ribadisce l’impegno del Gruppo sulle tematiche alimentari e biologiche, e che avrà come seguito altri due incontri a Expo: l’8 giugno con la presentazione del bilancio sociale presso il Teatro della Terra e il 26 giugno, una giornata dedicata ai temi quali spreco alimentare (Future Food District) e bio-benessere (Teatro della Terra).

 

Deborah Ascolese

Nata a Napoli vive e lavora a Bologna. Per "Il Giornale del Cibo" segue le rubriche Cibo & Cultura e Curiosità. Il suo piatto preferito sono gli spaghetti al pomodoro fresco perché le cose semplici sono spesso le migliori. A domanda cosa non può mancare in cucina, risponde "qualcuno che cucini per me".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *