Sfince di San Giuseppe

Sfince di San Giuseppe

peppe57
Le Sfince di San Giuseppe sono i dolci caratteristici che si mangiano in tutta la Sicilia per la festa di San Giuseppe, una delle celebrazioni più antiche e tradizionali del sud Italia e della mia Regione in particolare. Il nome deriva dal latino spongia cioè spugna, infatti sono frittelle morbide, gustose e asimmetriche, che in bocca hanno la consistenza di vere e proprie spugne. C'è chi le frigge nell'olio di semi d'arachide. Io preferisco utilizzare sempre e comunque l'olio d'oliva.    
Nessuna valutazione
Preparazione 2 h
Tempo totale 2 h
Portata Dolci e Dessert
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Scaldate l'acqua con il sale, scioglietevi lo strutto e incorporate la farina lavorando energicamente in modo da evitare la formazione di eventuali grumi.
  • Aggiungetevi le uova una alla volta e lavorate l'impasto fino ad ottenere un composto uniforme e ben amalgamato.
  • Lasciatelo riposare per circa 15 minuti, avendo però cura che non lieviti.
  • Trascorso il tempo indicato, mettete a scaldare abbondante olio d'oliva (o di semi, se preferite) in una padella dal bordo alto.
  • Con un cucchiaio ricavate una noce di impasto e tuffatela nell'olio bollente, giratela continuamente in modo che si dori uniformemente e poi lasciatela scolare su un foglio di carta assorbente.
  • Procedete in questo modo fino all'esaurimento dell'impasto.
  • Terminate queste operazioni, farcite le frittelle con una siringa da pasticceria, utilizzando per il ripieno la classica crema alla ricotta oppure crema al cioccolato o pasticcera.