Dolci e Dessert

La torta dobos

peppe57
  • Difficoltà: 4
  • Costo: 2
  • Preparazione: 3
  • Dosi: 8

Dobos era un pasticciere ungherese che inventò questo straordinario dolce che faceva parte dei miei ricordi, perché lo assaggiai ai tempi del liceo in gita scolastica a Budapest.Ora sono venuto in possesso della ricetta, anzi ho partecipato attivamente alla sua realizzazione insieme a Marjka, la nuova badante ungherese delle mie zie. Il dolce è ricco, ma anche abbastanza laborioso da preparare (direi, quasi difficile). La preparazione prevede 4 distinti dischi di torta abbastanza sottili, sicché in accordo con Marjka ho pensato di utilizzare uno di quegli attrezzi da cucina che sono il classico “uovo di Colombo”. Infatti, tempo fa ho acquistato ad una fiera un sorta di telaio pieghevole, che una volta aperto ed inserito nel forno permette di cuocere 5 pizze contemporaneamente. Tale attrezzo era anche corredato delle 5 teglie basse da pizza del diametro di circa 28 cm.La preparazione delle torta prevede anche la copertura con uno sciroppoCiò detto ecco la ricetta per 8 persone.

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Accendete il forno e portatelo alla temperatura di 180°.
  2. Poi separate gli albumi dai tuorli e cominciate sbattendo in una ciotola i 4 tuorli d’uovo con la farina e 100 grammi di zucchero.
  3. Poi aggiungete il succo del mezzo limone allungato con mezzo cucchiaio d’acqua e la bustina di zucchero vanigliato. Fate in modo che il composto sia molto ben amalgamato, omogeneo e spumoso.
  4. Ciò fatto lasciate riposare il composto giusto il tempo di montare a neve ferma i 4 albumi a cui avrete aggiunto i 25 grammi di zucchero ed il ½ cucchiaio di scorza di limone grattugiata.
  5. Incorporate gli album ai tuorli con movimento dal basso verso l’alto in maniera da non smontare il tutto.
  6. Mescolate bene il composto per un paio di minuti.
  7. A questo punto ungete con del burro le 4 teglie basse, suddivideteci dentro in egual misura il composto, livellatelo con una spatola ed infornate per 10-12 minuti.
  8. Poi sfornate e lasciate raffreddare le quattro basi a temperatura ambiente.
  9. Mentre le basi cuociono e si raffreddano preparate la crema sbattendo a lungo e con una frusta elettrica il burro ammorbidito ed i cucchiai di zucchero di zucchero a velo.
  10. Contemporaneamente fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente a cui avrete aggiunto 2-3 cucchiai d’acqua.
  11. Quando il cioccolato sarà completamente fuso unitelo al composto di burro e zucchero amalgamando per bene il tutto.
  12. Spalmate la crema sulla superficie di tre dischi di pasta, livellandola bene con la lama di un coltello inumidita.
  13. Sovrapponete i dischi farciti pareggiando bene i bordi e coprire con il quarto disco senza crema.
  14. Preparate poi lo sciroppo scaldando sul fuoco lo zucchero ed il succo del ½ limone.
  15. Continuare a mescolare fin quando lo sciroppo non abbia assunto un bel colore biondo chiaro.
  16. Versatelo ancora molto caldo sopra il disco di pasta di copertura e, prima che lo zucchero si raffreddi, tagliate la torta in otto triangoli di uguale misura con un coltello unto di burro.
  17. (Variante. A me l’idea dello sciroppo non piaceva granché per cui ho proposto a Marjka di coprire la torta con una salsa al cioccolato realizzata fondendo a bagnomaria altri 50 grammi di cioccolato fondente amaro per poi versarlo sulla torta. Lei ha acconsentito storcendo la bocca. Poi ha detto: «Buona, ma non è la torta Dobos! »)
Print Recipe