Brodo di cardi e volarelle
Primi, Primi in brodo

Brodo di cardi e volarelle

Ullix

Nella bella e oggigiorno tanto danneggiata città de L’Aquila è considerata una delle specialità caratteristiche.

Questa minestra si può preparare con pane a dadini oppure alle volarelle, caratteristici quadrucci di pasta all’uovo che vengono appositamente fritti. Il curioso nome probabilmente proviene dalla particolare leggerezza; infatti quando si friggono sembra addirittura che volino.

E’ il piatto di prammatica per ogni domenica o festività; gli viene riconosciuta una certa sacralità. Si serve infatti nel pranzo di Natale, prima del cappone in brodo e dal tacchino arrosto.

Una nota sul formaggio che accompagna la ricetta: il pecorino. Il pecorino racconta una storia di transumanza. E’ un fatto culturale che ha modellato una regione. E’ proprio lungo la strada della transumanza che sono nate le prime taverne, le prime chiese, e poi interi villaggi e paesi.

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Setacciate la farina sulla spianatoia e impastatela con l’acqua fredda. Lavorate l’impasto per 15 minuti, poi avvolgetelo in una pellicola per alimenti e fate riposare per 30 minuti.
  2. Tirate una sfoglia abbastanza sottile dalla quale andrete a ritagliare dei quadretti di 1,5 cm di lato. Poi friggeteli nell’olio extravergine d’oliva e metteteli da parte.
  3. Pulite bene il cardo, togliete i filamenti esterni e la pellicola bianca. Tagliatelo a pezzetti e mettetelo in una terrina con acqua salata e acidulata con il limone, poi lessatelo.
  4. Mescolate in una ciotola la carne macinata, 70 gr di pecorino grattugiato, 1 uovo e salate.
  5. Preparate delle polpettine grosse come un cece e friggetele in olio extravergine e burro.
  6. Tagliate a dadini le rigaglie e lasciatele soffriggere in olio extravergine e burro. Unite il vino bianco e lasciatelo evaporare. Aggiungete i cardi, dopo averli ben scolati e la conserva di pomodoro che avrete fatto sciogliere in ½ bicchiere scarso di acqua.
  7. Versate sui cardi il brodo bollente e anche le polpettine, poi proseguite la cottura per altri 15 minuti.
  8. Sbattete le uova rimaste e versatele a filo nel brodo, mescolando abbastanza velocemente.
  9. Servite la zuppa con le volarelle a parte e il resto del pecorino.
Print Recipe

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi