Primi asciutti

Vermicelli alla finta carbonara

LunaB
  • Difficoltà: 1
  • Costo: 1
  • Preparazione: 1
  • Dosi: 4

Questa pasta l’ho mangiata in un ristorante (di cuoco napoletano) nemmeno un mese fa. E ne ero rimasta sinceramente affascinata tanto da aver voglia di riprovarla subito. Poi, come spesso accade, l’ho archiviata tra le cose da fare in futurofino a quando non me la sono ritrovata tra le pagine del numero di giugno di Cucina moderna, firmata niente di meno che da Simone Rugiati. Al ristorante avevo dovuto chiedere lumi sulla papaccella che figurava tra i suoi ingredienti base, sconfessando in quel frangente tutta la mia immensa ignoranza in materia, per apprendere poi che tratta(va)si di peperone napoletano, insignito addirittura di marchio slow food. Ecco perchè finta: dell’uovo della carbonara tradizionale nemmeno l’ombra ma della cremina gialla, densa e avvolgente, tutto il gusto e l’aspetto e ancora di più! E per una come me che l’uovo non lo può vedere nemmeno in cartolinaa meno che non sia ben amalgamato e cotto e intriso di altri umori, e quindi invisibile, questa di poter mangiare una carbonara, seppur finta, è stata una scoperta davvero affascinante e irresistibile Avendola però preparata con un qualsiasi peperone giallo non meglio identificato, a posteriori direi che no, per questa pasta occorre precisamente la papaccella napoletana di presidio slow food. Che ha un gusto più delicato, meno invadente, assolutamente adatto ad accompagnare silenziosamente ma con un certo cipiglio, i suoi ben più saporiti colleghi guanciale e pecorino con cui sembra andare incredibilmente a braccetto senza timore di venir sovrastata. Il risultato sarà sorprendente: alla vista (perchè la cremina sembrerà proprio quella dell’uovo della carbonara fatta bene) e al palato (perchè il peperone si avvertirà senza sovrastare nè contraddire il gusto deciso del guanciale e del pecorino). Insomma: trionfo pieno sotto tutti gli aspetti! E senza uovo, senza olio, solo il grasso del guanciale.sotto voce e senza troppa pubblicità oserei dire che è pure una ricetta light!

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

Print Recipe

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi