mosto cotto

Mosto cotto

chefalm
Il mosto cotto si ottiene facendo cuocere a lungo i succhi d'uva. Le origini di questa preparazione sono molto antiche. Una volta si pigiava l'uva, la più zuccherina e ben matura, per ricavare il succo. Questo poi veniva cotto, appunto, in grandi pignatte di terra cotta fino a raggiungere il bollore, per poi continuare a fuoco lento fino a che non si restringeva di un bel po' il liquido.  
5 da 3 voti
Preparazione 3 h
Tempo totale 3 h
Portata Conserve casalinghe
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Durante la pigiatura, raccogliere in un grosso recipiente il mosto fresco.
  • Metterlo sul fuoco aggiungendo le mele cotogne ridotte a fette e portarlo velocemente a bollore.
  • Quando inizia a spiccare il bollore, abbassare la fiamma e far cuocere il mosto mescolandolo facendolo ridurre di a oltre un terzo.
  • Farlo raffreddare e versarlo in pulitissime bottiglie richiudendole bene.
  • Metterle a conservare al buio in una dispensa e consumare entro 1 anno.