Ricetta Marmellata di Mirto

Marmellata di Mirto

LauraSardegna
Mentre le bacche di mirto selvatico sono molto aspre e vanno bene per fare il liquore, quelle coltivate sono solitamente molto dolci e per questo risultano perfette per realizzare un'ottima Marmellata di Mirto. Ideale per una colazione sana e genuina, vediamo quali sono i passaggi per preparare questa golosa confettura.
4 da 3 voti
Preparazione 2 h
Tempo totale 2 h
Portata Conserve casalinghe
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Lavate e asciugate sia le bacche che la mela cotogna. Togliete il torsolo alla mela cotogna e pesatela, quanto pesa la mela cotogna, pesate altrettanto di zucchero. Es: 300g mela cotogna = 300g di zucchero.
  • In un tegame capiente, mettete a cuocere la mela cotogna tagliata a pezzettini, compresa la buccia e l'acqua.
  • Quando la mela cotogna è molto tenera, aggiungete le bacche di mirto. Lasciate cuocere e disfarsi un po', solo allora aggiungete lo zucchero. Cuocete fino a quando ritenete opportuno, o fate la prova del piattino, mettete una goccia di marmellata sul piattino, se non scivola la marmellata è pronta.
  • Versatela nei barattoli appena sterilizzati e asciutti, chiudete e capovolgeteli, lasciateli raffreddare così. Conservateli in un luogo fresco e buio, potete consumarla dopo una settimana, ma dopo un mese è migliore. Se aprite il barattolo, mettetelo in frigo e copritelo con un goccio di liquore al mirto.