lasagne pane carasau

3 ricette per fare le lasagne con il pane carasau (quasi) senza cottura

Monica Face
2

     

    Tipico della Sardegna, scrocchiarello, senza mollica, il pane carasau deriva dal verbo sardo carasare, che significa “tostare”. Grazie alla doppia cottura dell’impasto, l’acqua viene completamente eliminata dando vita a un prodotto “biscottato” che, oltre a dare croccantezza, consente di una lunga conservazione. Per chi lo conosce, sa che è ottimo in accompagnamento a salumi o a un bel tagliere di formaggi, ma forse non tutti sanno che non è insolito anche usarlo al posto della pasta. Senza nulla togliere alle ricette originali, oggi vogliamo darvi dei suggerimenti per utilizzare il pane sardo per fare delle lasagne, perché grazie alla forma, simile alla sfoglia, e alla consistenza sottile si prestano benissimo.

    Oltre alla possibilità di metterle in forno come si fa abitualmente per cucinare il classico primo piatto della domenica, ci sono anche delle modalità per realizzarle omettendo il passaggio della cottura, ma preparando tutti gli ingredienti separatamente e inumidendo un po’ il pane. C’è anche la possibilità di lasciare il pane “a secco” aggiungendo del liquido come la salsa di pomodoro, prevedendo un adeguato tempo di riposo durante il quale il pane non solo si ammorbidirà, ma si insaporirà anche un bel po’.

    Vediamo quindi come realizzare delle lasagne di pane carasau per creare un gustoso primo piatto e portare in tavola qualcosa di diverso dal solito e di più “estivo”.

    Lasagne di pane carasau con melanzane 

    Una vita di mezzo tra una lasagna e una parmigiana: immaginatevi che bontà! La caratteristica di questa ricetta sta nel fatto che il pane si ammorbidisce un po’ alla volta con il calore del sugo e non sarà pertanto necessario infornare, a meno che non vogliate completare la preparazione con un po’ di crosticina: in quel caso, vi basteranno pochi minuti con il grill.

    lasagne pane carasau melanzane

    Timolina/shutterstock.com

    Ingredienti per 4-6 persone

    • 200 g di pane carasau
    • 2-3 g melanzane nere
    • 200 g di mozzarella
    • 50 g di pecorino
    • 1 litro di  salsa di pomodoro
    • q.b. di sale
    • q.b. di olio extravergine di oliva
    • 2-3 spicchi di aglio
    • q.b. di basilico

    Procedimento

    1. Per prima cosa preparate il sugo. In una capiente pentola mettete un paio di spicchi di aglio e fatelo dorare con l’olio. Quando sarà imbiondito eliminatelo. Versate la salsa, aggiungete sale e basilico e fate cuocere per 15 minuti, senza farlo restringere troppo.
    2. Nel frattempo lavate e tagliate le fette di melanzane e friggetele in abbondante olio. Se volete una cottura più leggera potete grigliarle. Tenetele da parte, meglio se al caldo.
    3. Una volta cotte passate all’assemblaggio della lasagna. In una pirofila versate un mestolo di sugo, posizionate uno strato di pane carasau, versate altro sugo, poi sistemate le melanzane, qualche foglia di basilico e la mozzarella tagliata a fette.
    4. Proseguite con gli strati alternando pane, melanzane, mozzarella e facendo attenzione che il carasau riceva il sugo sia nella parte inferiore che superiore, in modo che si ammorbidisca un po’ alla volta. L’ultimo strato potete lasciarlo con le melanzane a vista, spolverizzando con il pecorino.
    5. Potete lasciare riposare a temperatura ambiente per un paio di ore, tempo necessario per fare in modo che il pane si ammorbidisca, grazie al calore del pomodoro. Ma se non avete tutto questo tempo a disposizione potete in alternativa infornare per 15 minuti a 160 °C di cui gli ultimi minuti con il grill.

    Lasagne di pane carasau con zucchine  

    Prima di formare gli strati, il pane carasau viene bagnato nel brodo di carne o, in alternativa per una versione più leggera e vegetariana, si può usare il brodo vegetale e l’acqua salata con un pochino di olio.

    lasagne pane carasau

    RB_Media/shutterstock.com

    Ingredienti per 4-6 persone

    • 250 g di pane carasau
    • 3 zucchine
    • qualche foglia di basilico
    • 250 g di pomodorini
    • 250 ml di salsa di pomodoro
    • q.b. di sale
    • q.b. olio extravergine di oliva
    • q.b. di origano
    • 1 cipolla
    • 1 spicchio di aglio
    • 250 ml di brodo di carne o vegetale (o acqua salata)

    Procedimento

    1. Lavate e spuntate le zucchine e tagliatele a fiammifero con l’aiuto di una grattugia. Mettetele a scolare in un colino, per eliminare l’acqua di vegetazione. Sbucciate una cipolla e fatela rosolare in una padella con un filo d’olio e, quando sarà dorata, unite le zucchine. Salate e fate cuocere per una decina di minuti.
    2. A parte, lavate e tagliate i pomodorini, conditeli con sale, olio, basilico e origano e lasciateli insaporire.
    3. In un’altra padella, mettete uno spicchio di aglio, fatelo imbiondire e versate la salsa di pomodoro. Aggiungete sale e basilico e lasciate cuocere per almeno 10 minuti.
    4. Prendete le sfoglie di pane carasau e inumiditele con il brodo o con in una ciotola di acqua leggermente salata con l’aggiunta di un cucchiaio di olio. Disponetele in una teglia sistemando uno strato di pane, zucchine, qualche cucchiaio di pomodorini e un po’ di sugo, poi proseguite con altri strati.
    5. Completate aggiungendo la salsa di pomodoro in superficie. Fate riposare almeno un’ora, in modo che si tutti gli strati si compattino. Al momento di servire potete scaldare in forno per pochi minuti o servire direttamente a temperatura ambiente.

    Lasagne di pane carasau con pesto e pomodorini

    Vi avevo già dato una versione di lasagna al pesto realizzata con l’aggiunta di patate e besciamella. Ma in questo caso la prepariamo in una versione light, vegetariana e adatta all’estate, con aggiunta di pomodorini scottati e senza necessariamente fare il passaggio in forno.

    pane carasau lasagne

    Macrolife/shutterstock.com

    Ingredienti per 4 persone 

    • 250 g di pane carasau
    • 200 g di pesto di basilico
    • 500 g di pomodorini
    • 200 ml di acqua
    • q.b di sale
    • q.b di olio extravergine
    • 1 spicchio di aglio

    Procedimento

    1. In una capiente ciotola versate acqua, sale qualche cucchiaio di olio, mescolate e lasciate riposare. Nel frattempo lavate e tagliate a metà i pomodorini. Metteteli in padella con uno spicchio d’aglio e un filo d’olio, coprite e fateli appassire.
    2. Bagnate le sfoglie di pane carasau nell’acqua salata e sistematele in una pirofila, poi aggiungete il pesto, distribuite i pomodorini e poi ripetete fino a completare tutti gli strati.
    3. Anche in questo caso potete scegliere se far cuocere in forno per 15 minuti a 160° C per avere un effetto dorato in superficie o semplicemente lasciando riposare un’oretta per fare in modo che la lasagna sia insaporita. Servite a temperatura ambiente.

    Che cosa ne pensate di questo modo alternativo di preparare le lasagne?

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *