La casa dei baff

Redazione

Durante un’escursione in Val Gerola ho alloggiato nell’agriturismo “Le Case dei Baff”, frutto del paziente recupero di un vecchio mulino abbandonato da un secolo.
Se amate addormentarvi con il rumore dell’acqua, chiedete a Cesara o ad Angelo Gianmario una delle camere sul torrente che alimentava le pale del mulino. Questa la cena: antipasto di bresaola, pancetta, lardo e salame prodotti dai proprietari. Dopo ho assaggiato i taròzz (una purea di patate con fagiolini, formaggio latteria e burro) e degli ottimi sciàtt (in dialetto vuol dire “rospi”), e frittelle di grano saraceno e formaggio.

Avatar

La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *