dieta anti acne

La dieta anti acne che fa bene alla pelle

Elena Rizzo Nervo

L’acne è una dermatosi infiammatoria che provoca sfoghi sulla pelle, in particolare comedoni, i comuni punti neri, che si trasformano poi in pustule, o brufoli. Si tratta di un disturbo molto diffuso, soprattutto nella pubertà: in Italia, infatti, circa il 30% dei ragazzi tra i 15 e i 20 anni ne soffre, anche se il problema può protrarsi oltre l’adolescenza, o comparire in periodi della vita diversi, magari a causa di un forte stress, di cattivi stili di vita, di un cambio alimentare. Sì, perché che si tratti di acne adolescenziale o meno, un legame tra cibo e brufoli esiste. Non si tratta di una relazione diretta e ogni caso è soggettivo, anche perché l’acne può dipendere da molti fattori: etnia, genere, uso di farmaci, ciclo mestruale, ad esempio.

Tuttavia, possiamo dire che esistono dei cibi che fanno bene alla pelle e altri che favoriscono la comparsa dei brufoli. Per questo abbiamo chiesto alla biologa nutrizionista Sarah Giuffrè qual è la migliore dieta anti acne.

Acne giovanile

ragazzo acne

Come abbiamo accennato, esistono diversi fattori genetici, intestinali, batterici, che concorrono a questo fastidioso disturbo della pelle. A livello scientifico, possiamo dire che la causa è un’alterazione endocrina: “l’acne è legata infatti ad un aumento degli ormoni androgeni, che stimolano la produzione di sebo, rispetto a quelli estrogeni”, chiarisce la dottoressa. Questi cambiamenti ormonali, insieme alle emozioni forti tipiche dell’adolescenza, aiutano a capire come mai l’acne si manifesti soprattutto in questo periodo.

Acne: alimentazione consigliata

La zona più colpita da brufoli e punti neri è solitamente il viso. Oltre a specifici prodotti per uso topico, da valutare insieme al proprio dermatologo, per limitare l’acne ed evitare che sulla pelle rimangano cicatrici ed inestetismi, ci si può aiutare con una corretta pulizia del viso e una “dieta anti acne”, pur tenendo presente che, come specifica l’intervistata, “il ruolo della dieta nella patogenesi dell’acne non è stato chiarito del tutto”. Tuttavia, è possibile fornire indicazioni di carattere generale per limitare l’acne o non aggravarla.

Vediamo insieme quali sono i suggerimenti da tenere a mente:

  • basare l’alimentazione su alimenti a basso indice glicemico
  • seguire le regole di una corretta alimentazione, evitando i grassi saturi e consumando abbondante frutta e verdura
  • cucinare in modo leggero, scegliendo una cottura a bassa temperatura, al vapore, anche scegliendo le padelle migliori.

Ma quali sono gli alimenti da evitare e quelli, invece, da preferire?

Dieta anti acne: i consigli della nutrizionista

Cibi che fanno venire i brufoli

cibi acne

La nutrizionista consiglia di evitare gli zuccheri, presenti in abbondanti quantità nei prodotti industriali come i dolciumi, ma anche nelle bevande zuccherate. “Troppo zucchero, oltre a provocare i danni che conosciamo, infatti, aumenta i livelli di insulina che favorisce la sintesi di ormoni di crescita IGF-1 (somatomedina) ed androgeni, stimolando la produzione di sebo”, evidenzia la nutrizionista. Anche un uso eccessivo del sale può peggiorare l’acne, così come è bene evitare i cibi spazzatura, per i quali si stanno valutando delle tasse proprio a causa degli effetti negativi che hanno sulla salute. In questo caso alterano gli ormoni, aumentando i livelli di zuccheri nel sangue. Anche gli alcolici sono nemici dell’acne e all’interno di un’alimentazione sana andrebbero evitati.

Tuttavia, l’alimento che merita più attenzione nella dieta anti acne è il latte.

Latte vaccino da evitare

“Alcuni studi dimostrano che l’acne può essere legata al consumo di latte, sia intero che scremato”. In particolare, il latte scremato e i formaggi freschi sono legati alla patologia. Infatti, nella tipologia scremata (o parzialmente scremata) è presente una maggior quantità di proteine solubili (alfa-lattoalbumina), con caratteristiche simili agli androgeni e alla somatomedina, che induce la produzione di sebo”. Inoltre, nel latte a cui sono tolti i grassi aumentano la quota proteica e gli zuccheri (questi favoriscono la produzione di somatomedina).

A fronte di cibi che, se così vogliamo dire, fanno venire i brufoli, esistono degli alimenti utili nella dieta anti acne.

Cibi che fanno bene alla pelle

Innanzitutto, contro l’acne è consigliata un’alimentazione ricca di vitamine benefiche per la pelle, in particolare A, C, E, sali minerali e antiossidanti, che si possono assumere consumando frutta e verdura di stagione, variando nelle scelte, ma anche olio extravergine d’oliva. Bene anche i probiotici, come kefir e yogurt, le fibre per la salute intestinale, gli alimenti contenenti zinco, come cereali, semi e legumi, e quelli detossificanti, come tè verde, carciofo e ravanello.

alimenti contro acne

“Per l’acne della donna, oltre ad una terapia ormonale, ad esempio con contraccettivi orali, sono consigliati anche i fitoestrogeni, mentre per l’uomo possono essere utili degli estratti vegetali, con proprietà antiandrogene, come ad esempio i semi di zucca”. Inoltre, la nutrizionista ricorda l’importanza di bere molta acqua durante il giorno per eliminare le tossine, anche consumando gli alimenti che ne sono più ricchi, come anguria o cetrioli.  

Oltre alla dieta anti acne, l’intervistata elenca alcuni buoni consigli, legati agli stili di vita, importanti per ridurre l’acne:

  1. mantenersi normopeso, poiché il tessuto adiposo manda in circolo fattori che favoriscono l’infiammazione della pelle
  2. evitare il fumo che, tra gli altri danni, altera la produzione di sebo
  3. dormire a sufficienza, cercando di eliminare i fattori di stress
  4. fare esercizio fisico, che stimola la produzione ormonale.

L’acne è un disturbo molto fastidioso, anche se molto spesso transitorio e generalmente si tende ad agire su più fronti. Anche una corretta dieta anti acne può giocare il suo ruolo, per cui valutate di parlarne con il vostro dermatologo. Certamente non sbaglierete consumando una mela al giorno: infatti è ricca di acqua, a basso indice glicemico e apprezzata perché disintossica il fegato. Assolutamente perfetta!

Elena Rizzo Nervo

Elena è nata a Bologna, dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo si occupa di attualità, nutrizione e tendenze alimentari. Il suo piatto preferito é il Gateau di Patate, "perché unisce gusto e semplicità e conquista tutti". Per lei in cucina non può mancare una bottiglia di vino, "perché se c'è il vino c'è anche la buona compagnia".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *